Legnano: trasporti, anziani e sanità. Via agli incontri sul bilancio partecipato

palazzo malinverni legnano trasloco servizi sociali

LEGNANO – Una città più collaborativa e che ascolta i cittadini. E’ questo lo scopo del bilancio partecipato e a Legnano sono già partiti gli incontri per raccogliere idee e suggerimenti in vista degli investimenti per il 2022. Dopo agosto, però, si entrerà nel vivo della discussione soprattutto riguardo ai trasporti, anziani e sanità.

Vi ascoltiamo

La partecipazione sarà uno degli ingredienti per costruire il bilancio previsionale 2022: è infatti partito da qualche giorno il percorso di ascolto e raccolta di idee e suggerimenti voluto dall’amministrazione comunale che sta già cominciando, con la stesura del documento unico di programmazione (Dup), il lavoro per confezionare il documento di bilancio per il prossimo anno. Durante questa settimana il sindaco di Legnano, Lorenzo Radice, e l’assessore alla Sostenibilità Alberto Garbarino hanno incontrato organizzazioni sindacali e le associazioni datoriali.

«Questi incontri fanno seguito a quelli tenuti in primavera, quando abbiamo presentato ai corpi intermedi della città il previsionale 2021-23 all’indomani della sua approvazione», ricorda Garbarino. «L’impegno che l’amministrazione si era presa era di tornare a vedersi quando avremmo cominciato a lavorare al documento 2022 per ascoltare proposte e indicazioni di priorità sugli interventi da realizzare o sui servizi da implementare o migliorare. Per la presentazione fatta nei mesi scorsi abbiamo riscontrato un grande interesse da parte di tutti e soddisfazione per il fatto di essere stati coinvolti e di avere avuto informazioni e chiarimenti sui meccanismi complessi che regolano il bilancio comunale».

Le idee

Nei primi incontri di questa seconda tornata ci sono già arrivati stimoli e suggerimenti sui quali verrà avviata una riflessione e che, dopo la pausa agostana, verranno discussi con i proponenti. «Con questo metodo di lavoro decliniamo nel documento guida di ogni amministrazione quello che è un principio dichiarato fin dalla campagna elettorale: governare con la comunità».

Tra gli argomenti emersi durante i primi due incontri sono da citare i trasporti, le politiche di invecchiamento attivo, l’implementazione della sanità territoriale, le politiche attive del lavoro, la necessità di aumentare l’attrattiva della città verso i giovani in termini formativi e professionali, ma anche di agire, come Comune, secondo una logica di area vasta supportata da un’adeguata strategia di marketing territoriale.

A settembre saranno ascoltati il mondo delle associazioni di volontariato cittadino e le parrocchie, realtà già incontrate a primavera, e le consulte territoriali, organi che non si erano ancora insediati al momento della presentazione del previsionale 2021.

legnano bilancio partecipato discussioni – MALPENSA24