Alaphilippe: “Dico no al Tour, voglio preparare al meglio le Olimpiadi”

ciclismo alaphilippe olimpiadi

Julian Alaphilippe conferma che non sarà al fianco di Remco Evenepoel al prossimo Tour de France: il due volte campione del mondo ha deciso di non partecipare alla Grande Boucle per preparare le Olimpiadi.

Dopo essere stato al centro di molte polemiche, alimentate anche da Patrick Lefévère che lo aveva  criticato per il suo stile di vita e per i troppi soldi guadagnati a fronte di una mancanza di risultati, Alaphilippe al Giro d’Italia è tornato a far parlare di sé. Il francese è stato vincitore di una tappa e anche in altre giornate di corsa ha spesso fatto parte della fuga di giornata, tanto da guadagnare il premio di corridore più combattivo al termine della corsa. Proprio durante il Giro, il nome di Lou Lou aveva iniziato a farsi sempre più insistente per il Tour de France e proprio Lefevere lo avrebbe voluto al fianco di Evenepoel, che quest’anno farà il suo debutto alla corsa gialla. Alaphilippe ha fatto sapere però, che vuole portare avanti i programmi che erano stati decisi lo scorso dicembre, per tanto salterà il Tour, per essere ammesso nella selezione francese che parteciperà ai Giochi di Parigi.

Il commissario tecnico della nazionale francese Voeckler non ha voluto svelare i nomi dei corridori che indosseranno la maglia della nazionale, ma si era espresso in modo negativo su una eventuale partecipazione di Alaphilippe al Tour dopo aver già affrontato il Giro d’Italia. «Non possiamo considerare le Olimpiadi come un obiettivo dopo che aver corso un Giro così massacrante – ha spiegato Voeckler – Julian quasi ogni giorno è stato al comando e poi dovrebbe seguire il Tour de France al servizio di un leader (Evenepoel) che correrà per la classifica generale, con tutto il dispendio fisico e  mentale che ne deriva. Possiamo solo affermare che è possibile andare ai Giochi solo se li consideriamo un obiettivo a se’ stante. Oppure fare anche il Tour gestendo la corsa in base alle sue esigenze, ma questo non potrebbe accadere perché sarebbe al servizio di Evenepoel».

La decisione di Alaphilippe non è ancora ufficiale, si aspetta quindi la comunicazione della Soudal-Quick Step, con i nomi dei corridori che saranno al via del Tour. Lefevere si è detto disponibile e vuole rispettare i desideri del francese: a giorni dovrebbe arrivare la notizia ufficiale, che rassicurerà sia Alaphilippe che Voeckler.

Articolo a cura di Tuttobiciweb.it

ciclismo alaphilippe olimpiadi – MALPENSA24