Anarchici a processo, tensione in tribunale a Busto

anarchici telos busto

BUSTO ARSIZIO – Si sono vissuti attimi di tensione nella tarda mattinata di oggi, venerdì 25 maggio, in tribunale a Busto Arsizio con gli anarchici a processo. A un certo punto, infatti, sono entrati in aula diversi giovani dei centri sociali, in segno di solidarietà verso i due compagni arrestati per resistenza contro le forze dell’ordine. Hanno intonato urla e saluti chiassosi e il giudice del tribunale li ha espulsi dall’aula chiedendo ai carabinieri di identificare l’anarchico più “fracassone”. Un’udienza animata da un comportamento sopra le righe subito censurato dal giudice. I compagni, circa una ventina, hanno comunque aspettato all’esterno delle aule la sentenza dei due amici. I due ragazzi, 29 anni lui, 22 anni lei, avevano preso parte al corteo andato in scena a Saronno ieri sera. Una manifestazione di disapprovazione rispetto allo sgombero dei Telos avvenuto in città. Ma il corteo ha avuto sviluppi non tollerabili. Lo ha raccontato uno dei dirigenti di polizia presenti sul posto: . Secondo la ricostruzione la giovanissima ha colpito con calci e pugni il poliziotto che stava trattenendo l’altro anarchico. Entrambi spagnoli, senza fissa dimora, ma residenti di fatto a Milano a casa di amici. I due giovani hanno negato le rispettive responsabilità, raccontando un’altra versione dei fatti. Versione alla quale il giudice non ha creduto, tanto da aver convalidato l’arresto disponendo per i due, in attesa del processo, la firma in caserma.

Anarchici telos busto – MALPENSA24