Arsago, sequestrata una tonnellata di sigarette di contrabbando. Tre arresti

arsago guardia finanza sigarette 1

ARSAGO SEPRIO – Hanno dichiarato di trasportare pannelli di legno, ma in realtà la guardia di finanza ha trovato oltre 5 mila stecche di sigarette di contrabbando per un peso totale di oltre una tonnellata, dal valore commerciale di oltre 300 mila euro. In tre sono finiti in carcere a Busto Arsizio.

I controlli

Ieri, mercoledì 6 novembre, una pattuglia della guardia di finanza di Gallarate, durante un’attività di controllo del territorio finalizzata alla repressione dei traffici illeciti ha sottoposto a una verifica un autoarticolato con targa slovena. Il mezzo che stava entrando in un capannone di Arsago Seprio, era visibilmente sovraccarico. Ad attendere il Tir, guidato da due camionisti di nazionalità serba, c’era un quarantenne italiano.

I conducenti stranieri hanno dichiarato agli uomini delle fiamme gialle che il carico era costituito da pannelli di legno. Esibendo anche la relativa documentazione. Mai controlli, a seguito anche dell’atteggiamento sospetto dei serbi, in evidente stato di agitazione non giustificato, hanno portato alla scoperta delle sigarette occultate.

La guardia di finanza, infatti, è salita nei cassoni del mezzo e dopo aver spostato i primi pannelli in legno si è subito resa conto che in realtà si trattava di quattro capienti contenitori in cui erano occultate 5000 stecche di sigarette di contrabbando, per un peso complessivo di oltre una tonnellata.

Verifiche anche nel capannone

arsago guardia finanza sigarette

A quel punto la verifica si estesa anche al capannone. E qui sono state ritrovate ulteriori 700 stecche di sigarette di contrabbando identiche a quelle nascoste sul Tir. Le sigarette, provenienti dalla Slovenia e recanti i marchi “Nero Rosse”, “Monte Blu” e “Platinum”, sono tutte prive del contrassegno dei Monopoli di Stato, che ne certifica il pagamento di tutte le relative imposte, e riportano le avvertenze per la salute esclusivamente in lingua inglese.

Tutte le stecche e il mezzo di trasporto utilizzato dai contrabbandieri, per un valore di oltre 300 mila euro, sono stati sottoposti a sequestro. I tre responsabili del traffico illecito sono stati arrestati per contrabbando di tabacchi lavorati esteri e ora si trovano nel carcere di Busto Arsizio. Sono in corso indagini per risalire ai canali di approvvigionamento e di distribuzione delle sigarette e individuare eventuali altri responsabili del contrabbando.

arsago sigarette contrabbando arresti – MALPENSA24