Busto, chiuso il varco tra 336 e A8: caos viabilistico alla rotonda della Giardineria

Busto 336 A8 giardineria

BUSTO ARSIZIO – Un new jersey per chiudere l’immissione in A8 dall’ultimo tratto di superstrada: gli effetti del Bridge si fanno sentire anche sulla viabilità bustocca, che cambia soprattutto per chi era abituato a entrare in autostrada sfruttando le rampe di Sant’Anna. E che ora dovrà per forza di cose andare lungo fino alla rotatoria della Giardineria.

I lavori chiusura di quel varco sono stati fatti un paio di giorni prima dello spostamento dei voli da Linate a Malpensa. Una scelta fatta in previsione dell’aumento dei volumi di traffico lungo la 336. Un intervento minimo per da un lato evitare l’immissione “rapida” verso Varese o Milano, ma soprattutto per impedire che gli automobilisti, anziché imboccare la corsa di deflusso all’Hupac, tagliassero fuori all’ultimo momento. Manovra questa davvero pericolosa.

Ma se la posa del new jersey ha risolto un nodo critico, l’allungamento del percorso ripropone la pericolosità dell’immissione da Busto sull’Autolaghi, in modo particolare per chi deve imboccare la rampa d’accesso verso Varese ed è costretto a spostarsi sulla sinistra tagliando di netto tutte le corsie a chi arriva ad alta velocità dalla 336. Un vecchio problema mai risolto e questo sì, molto molto pericoloso, tanto è vero che incidenti sono all’ordine del giorno.

busto 336 A8 rotonda – MALPENSA24