Busto, nuovo blitz nei boschi della droga: tunisino arrestato per evasione

gallarate droga carabinieri denuncia

BUSTO ARSIZIO – Ancora controlli nei boschi della droga tra Busto e Castellanza: i carabinieri della compagnia di Busto arrestano un evaso. Il blitz è scattato ieri, mercoledì 16 gennaio. L’area è sotto stretta sorveglianza dopo che il 9 gennaio scorso nella zona del Rugareto sul territorio di Gorla Minore è stato trovato il cadavere di una donna di 31 anni morta per sospetta overdose e dopo che il 15 gennaio, vicino alla zona dello stesso bosco che si allarga anche sul territorio di Rescladina è stato trovato il cadavere di Diop Modou Abib, senegalese di 54 anni, con precedenti per droga ucciso con un colpo di pistola all’addome e un colpo di mazza alla testa. L’uomo, residente a Borgomanero (moglie e figli non lo vedevano però da mesi), è stato buttato in un campo al limitare del bosco: la causa della morte potrebbe essere imputabile al dissanguamento.

Forse cercava di comprare o vendere droga

I carabinieri del nucleo operativo radiomobile di Busto ieri hanno arrestato un tunisino di 30 anni, con precedenti specifici, residente a Gerenzano. L’uomo era agli arresti domiciliari. Tuttavia è stato sorpreso mentre gironzolava nel bosco teatro di spaccio, probabilmente in cerca di una dose oppure di un aggancio per piazzare della roba. E’ stato arrestato con l’accusa di evasione. Ha trascorso la notte in camera di sicurezza. A breve comparirà davanti ai giudici del tribunale di Busto per la convalida dell’arresto in sede di direttissima.

busto boschi droga – MALPENSA24