«Salviamo il bosco di via Curtatone». Il Comitato di Gallarate in cammino con l’ornitologo 

gallarate bosco via curtatone

GALLARATE – Il Comitato “Salviamo gli Alberi di Gallarate” prosegue le iniziative per salvare dall’abbattimento il bosco di via Curtatone, collocato nell’area a ridosso del cavalcavia autostradale destinata, dal progetto Grow29. L’area è destinata infatti a ospitare il nuovo campus riunendo in un unico plesso le scuole dei quartieri di Cascinetta e Cajello.

Passeggiata nel verde

Per conoscere e difendere il bosco di via Curtatone, il Comitato ha organizzato, sabato 15 giugno, una camminata collettiva all’interno di questa area verde, con la guida di Walter Guenzani, ornitologo non professionista di grande esperienza, che da decenni opera come volontario per associazioni ambientaliste come la Lipu (Lega italiana protezione uccelli) e il Gio (Gruppo Insubrico di ornitologia). «La sua grande conoscenza del mondo naturale, degli uccelli e delle specie animali in genere, ci aiuterà a scoprire aspetti poco visibili e non noti di questo bosco urbano, un piccolo ma prezioso angolo di verde naturale che rischia di essere abbattuto», spiegano i promotori. Guenzani ha elaborato per il Comitato un’osservazione della biodiversità di questo territorio, ricavandone una relazione precisa sulla ricchezza delle forme di vita che vi possiamo trovare. Nella passeggiata condividerà con i partecipanti le conclusioni della sua ricerca, spiegherà l’ecosistema di questo bosco e guiderà nell’osservazione delle tracce delle specie che lo popolano. 

Non è il posto adatto

Per i presenti, sottolineando dal Comitato, «questa sarà anche un’occasione per vedere e percorrere di persona l’area in cui si prevede di far sorgere il nuovo Polo scolastico, stretta tra la rete ferroviaria e quella autostradale: dove oggi gli alberi costituiscono una barriera naturale che protegge il quartiere dal rumore e dall’inquinamento, domani potrebbero essere stipati centinaia di studenti, bambini dai 3 ai 10 anni, costretti in spazi scolastici inadeguati ed insalubri». I rappresentanti del Comitato spiegheranno sul posto i diversi aspetti del progetto e ne potranno discutere con i partecipanti.

La petizione 

Anche la petizione promossa dal Comitato, che ha ormai raggiunto le 400 firme, chiede che i fondi del progetto Grow29, «destinati alla rigenerazione urbana e non ad una nuova cementificazione», siano utilizzati per la ristrutturazione delle scuole di quartiere e per la rivitalizzazione di questa stessa area verde. «Il bosco di via Curtatone – conclude – potrebbe diventare, se opportunamente gestito e curato, e non lasciato in stato di abbandono come ora, un vero luogo di ristoro a beneficio degli abitanti del quartiere».
Il ritrovo è previsto alle 10 al parcheggio del cimitero di Cajello, in via Curtatone. «Cittadine e cittadini sono invitati a partecipare e a dare il loro contributo per conoscere e salvare questo angolo di verde di Gallarate insieme alle scuole dei nostri quartieri: due beni comuni preziosi per il futuro di tutti noi e delle prossime generazioni». 

gallarate bosco via curtatone – MALPENSA24