Orfeo Zanforlin: “Milan vittoria meritata contro un’ottima Juve, ma Sarri ha sbagliato i cambi”

orfeo

 

Clamorosa rimonta subita dalla Juve di Sarri contro il Milan di Pioli. Ne abbiamo parlato con l’opinionista bianconero, Orfeo Zanforlin.

Si aspettava una debacle del genere?

Non me l’aspettavo per come si stava sviluppando la partita. Avevamo espresso un bellissimo calcio. Per sessanta minuti avevamo tenuto il campo benissimo. Fraseggio, possesso palla, verticalizzazioni: la squadra mi era piaciuta moltissimo. Sembrava che stesse andando tutto per il meglio. Non aveva concesso molto. Poi c’è stato un crollo mentale e fisico imponderabile. Dopo il primo gol il Milan è stato più tonico e organizzato della Juve. Hanno meritato di vincere.

Sarri ha sbagliato qualcosa?

I cambi tutti sbagliati. Dovevano dare qualcosa di più e invece non è accaduto. Nella logica di Sarri non c’è la filosofia del possesso palla, della gestione. Con Allegri l’avremmo portata a casa perché è nelle corde della sua filosofia la gestione. Ha delle responsabilità anche Sarri sull’esito della partita. Ne ha cambiati troppi nel momento sbagliato. Una squadra spaccata e in balia degli avversari. Ma ripeto per 60 minuti ho ammirato una grande Juve.

Chi l’ha delusa?

Dalla parte di Rugani abbiamo preso tutti i gol. Ha giocato poco e male anche Bonucci. Deligt è il giocatore più importante insieme a Dybala. Giocatori dei quali non si può fare a meno, ma non è un alibi. Ieri comunque la squadra mi è piaciuta per buona parte della gara.

In ottica scudetto cambia qualcosa?

Adesso bisogna battere l’Atalanta e non perdere lo scontro diretto. C’è una partita in meno, si riducono le possibilità per le inseguitrici. Sicuramente la distanza è buona. Siamo comunque più vicini allo scudetto.

Che Lazio ha visto?

Squadra in gravissima difficoltà. Condizione fisica approssimativa. Magari adesso riprende, ma in questo momento è chiaro che non possono sbagliare più nulla e forse è già troppo tardi.

Orfeo Zanforlin Juventus-MALPENSA24