Palestra, scuole e nuovi parchi. Il Comune di Olgiate investe 6 milioni di euro

palestra scuole olgiate municipio

OLGIATE OLONA – Ci sono i soldi. Tanti. E anche le cose da fare. Moltissime. Quello che potrebbe mancare è il tempo. Il sindaco Gianni Montano però, davanti alla possibilità di investire quasi 6 milioni e 500 mila euro in opere, interventi e acquisti per la comunità, mica è stato lì a fare i conti con il calendario e ha subito messo al lavoro squadra di governo e uffici comunali.

E così, ieri, lunedì 19 novembre, in consiglio è passata una variazione di bilancio di quasi 6 milioni e 400 mila. Quattrini che Villa Gonzaga ha già nei propri forzieri e che ora si potranno spendere grazie allo sblocco del patto concesso da Roma ai Comuni virtuosi.

Il palazzetto

C’è anche il palazzetto tra le opere inserite da realizzare.Proprio quel palazzetto di cui si parla da in paese da più di dieci anni. E che più volte ha cambiato location, anche in base alle mutate esigenze urbanistiche e di sviluppo del paese. E se la giunta precedente quest’opera l’avrebbe vista bene nell’area a cavallo tra le vie Unità d’Italia e Lombardia, l’attuale governo, invece lo realizzerà nell’ex campo sportivo. Scelta che non ha trovato in sintonia gli Indipendenti, i quali ieri in consiglio hanno sollevato dubbi sulla legittimità della manovra da approvare e chiesto di ritirare il punto «perché – spiega Volpi – abbiamo fatto rilevare prima del consiglio che non c’era corrispondenza tra variazione di bilancio e piano triennale delle opere«. Cosa non avvenuta. «Vero- conclude Volpi – però hanno emendato il triennale». Il tentativo dei consiglieri di minoranza Giorgio Volpi, Alda Acanfora e Gianfranco Roveda è stato bollato dall’assessore al Bilancio Ugo Bassi come «un modo pretestuoso per bloccare i lavori utilizzando argomentazioni senza fondamento».

Le opere

E’ chiaro che non tutte le opere partiranno e verranno realizzate. Tanto che le opposizioni hanno anche fatto notare «come sia davvero poco opportuno agire in questo modo, senza una programmazione e una condivisione soprattutto su opere importanti e a pochi mesi dalla fine del mandato». Insomma Volpi, Acanfora e Roveda non dicono in maniera esplicita che questa variazione “profuma” di campagna elettorale, però lo fanno capire.

D’altro canto però sarebbe assurdo pensare che l’amministrazione non “approfittasse” di questo assist per dare ai cittadini una serie opere quali il completamento del Cse del Buon Gesù, la sistemazione di alcuni alloggi comunali, una serie di interventi su Villa Gonzaga, opere di efficientamento energetico nelle scuole, quali installazione fotovoltaico, sostituzione serramenti, riqualificazione parchi pubblici, sistemazione della nuova sede della protezione civile, interventi di manutenzione al cimitero e posizionamento della video sorveglianza.

Il sindaco Montano ha espresso parole di soddisfazione «sia perché realizzeremo una serie di progetti importanti, sia perché riusciremo a dare risposte concrete ai cittadini. Penso alla riqualificazione di altri alloggi popolari, che al momento non sono assegnabili e che a breve potranno essere affidati, o al nuovo parco che realizzeremo tra le vie Morelli e Unità d’Italia con anche un percorso vita per chi già fa a fare jogging. Senza poi trascurare le scuole, i lavori di manutenzione stradale o l’acquisto di nuovi mezzi elettrici».

 

palestra scuola olgiate – MALPENSA24