Riparte l’incendio tra Sesto e Lentate. Barcaro: «Fiducia in chi sta operando»

sesto lentate incendio

SESTO CALENDE – Ripartito da Lentate l’incendio che da sabato 22 febbraio sta bruciando l’area boschiva della montagna tra Mercallo e Sesto Calende. «Intorno alle 16 di oggi (lunedì 24 febbraio) è arrivato l’aggiornamento che speravamo di non ricevere. Piena fiducia in chi sta lavorando, un enorme grazie ai volontari della nostre Protezione Civile e del Parco del Ticino», conferma Alberto Barcaro, consigliere provinciale con delega alla Protezione Civile.

Le #immagini dall'alto del vasto #incendio che ha interessato oggi la zona di #Lentate a #Sesto Calende. Tutti i dettagli su www.malpensa24.it

Pubblicato da Malpensa24 su Domenica 23 febbraio 2020

Il bosco brucia dalle 16 di oggi

Nella serata di ieri, domenica 23 febbraio, non risultavano più fronti attivi. «Oggi era previsto vento – spiega Barcaro – Per fortuna le previsioni erano errate. I vigili del fuoco e i volontari della Protezione Civile hanno fatto un lavoro eccezionale». Sembrava fatta: in mattinata l’elicottero del nucleo volo vigili del fuoco Lombardia e i Canadair aveva fatto quelli che tutti speravano essere gli ultimi passaggi. «Passaggi fondamentali – spiega Barcaro – Ma il lavoro pesante e definitivo lo fanno le squadre di terra. Che da tre giorni ormai, senza sosta, stanno passando al setaccio l’are bonificandola. Un lavoro eccezionale». Nel pomeriggio di oggi la brutta notizia: l’incendio è tornato a ardere quando ormai si sperava di averlo vinto.

sesto incendio canadair

Grazie a Protezione Civile e vigili del fuoco

Le attività aeree sono cessate alle 17.30. Riprenderanno molto probabilmente nella mattinata di domani, martedì 25 febbraio. Nel corso della notte l’area resterà presidiata. «La zona è particolarmente impervia – spiega Barcaro – In quanto ospita delle golette entro le quali passano le linee della media e dell’alta tensione (staccate per permettere a chi sta intervenendo di operare in sicurezza) difficili da gestire». Barcaro si mette al fianco di chi sta operando: «Sono stato sul posto – spiega – Stanno facendo un lavoro difficile con una professionalità, con un’abnegazione incredibili. A questi volontari, a tutte queste persone non possiamo che dire grazie. Aggiungo qualcosa sul tema delle competenze. L’incendio è partito da Mercallo. Quel territorio è di competenza della Provincia di Varese. Poi ha raggiunto Sesto: lì la competenza è del Parco del Ticino. In una situazione del genere nessuno ha fatto un passo indietro: abbiamo lavorato in sinergia, fianco a fianco. E’ così che si ottengono i risultati».

Evitare comportamenti rischiosi

Ora l’incendio è monitorato. Domani mattina riprenderanno in forza le operazioni di spegnimento. «Io credo sia necessario parlare di prevenzione – conclude Barcaro – Senza gridare al piromane, non è certo il caso. Ma in alcuni casi, dopo due mesi senza pioggia, basta un mozzicone di sigaretta gettato acceso senza pensarci per causare un disastro. Tutti dobbiamo fare attenzione e evitare comportamenti a rischio, anche quando non sembrano rappresentare alcun pericolo».

sesto lentate incendio barcaro – MALPENSA24