OJM, Conti: “Ci aspettiamo la crescita di Ruzzier”

Varese Basket Conti GeneralManager
La OJM aspetta la crescita di Michele Ruzzier

VARESE – Siamo giunti a metà settimana ed è tempo di riflessioni in casa OJM Varese sulla striscia aperta di 3 sconfitte consecutive. Il General Manager Andrea Conti traccia un bilancio, con l’occhio inevitabilmente rivolto al prossimo difficile match di domenica a Sassari.

3 sconfitte consecutive. Come se ne esce?

“Partiamo da un dato: abbiamo 4 punti in classifica, che non è male. In queste 3 sconfitte abbiamo alternato sprazzi positivi ad altri negativi: soprattutto il match di Cremona ha lasciato un brutto strascico negli occhi di tutti. Contro la Virtus Segafredo Bologna la squadra ha lottato fino alla fine, pur avendo davanti un avversario molto attrezzato. Come se ne esce? Se ne esce lavorando, non c’è altra ricetta. Ci aspettiamo che qualche elemento singolo ci dia qualcosa in più, cito tra tutti Ruzzier (nella foto), che pure aveva giocato bene nelle prime due partite. Ma non dimentichiamoci mai da dove siamo partiti. In estate abbiamo allestito una squadra in economia, abbiamo preso giocatori giovani che devono crescere (penso ad Arturs Strautins che, Scola a parte, in questo momento è il nostro miglior elemento cifre alla mano). Sicuramente c’è un problema con Denzel Andersson: il ragazzo è stata una nostra scommessa low cost, ha qualità, ma non riesce a metterle in campo, vuoi per un problema psicologico e vuoi perché il livello della pallacanestro in Italia è altra cosa rispetto a quello in Svezia”.

Il mercato

“Non mi nascondo dietro a un dito. Ci stiamo pensando, ne stiamo parlando (l’annuncio di un nuovo americano potrebbe essere imminente n.d.r.). La priorità è sicuramente di colmare il gap sotto canestro. Abbiamo un giocatore molto tecnico come Luis Scola e Denzel Andersson, che è al di sotto delle aspettative. Statistiche alla mano perdiamo spesso la battaglia a rimbalzo, per esempio contro la Fortitudo e soprattutto contro la Virtus. Non dimentichiamoci che in questo momento è infortunato un elemento molto importante come Niccolò De Vico, che starà fuori fino a metà novembre se tutto va bene. Sugli esterni non interverremo. Ci aspettiamo che ci diano di più quelli che già ci sono, cito Ruzzier e Jakovics, che ha fatto bene nell’ultima partita. Devono aiutare Douglas, il quale non può fare da solo il boia e l’impiccato. Il mercato estivo aveva una filosofia alla quale non derogheremo, ovvero la scelta del 5+5: questo sia per portare in porto la nave e mettere in sicurezza i conti della società che per individuare un gruppo di italiani che si potessero legare a noi per più anni”.

Domenica a Sassari

“Sassari è una squadra che una fisicità e un livello atletico superiore al nostro. I loro lunghi sono di altissimo livello e sono stati costruiti per arrivare tra le prime 4. Noi andremo in Sardegna per lottare dal primo all’ultimo minuto. E’ una tappa da affrontare nel nostro percorso di crescita e di miglioramento”.

Varese Basket Conti GeneralManager – MALPENSA24