Il Baff sbarca al festival di Venezia e prepara l’edizione 2019

baff venezia

BUSTO ARSIZIO – Il Baff sbarca in laguna e si presenta al festival del cinema di Venezia. Nel pomeriggio di giovedì 6 settembre, il presidente del B.A. Film festival Alessandro Munari, il direttore artistico Steve Della Casa, l’assessore alla cultura Manuela Maffioli e il giornalista nonché socio fondatore di De Piante Editore Luigi Mascheroni sono attesi all’hotel Excelsior, al Lido. Il perché di questo importante invito? Tutto sta nella collaborazione tra il Baff e la Fondazione Ente dello spettacolo di Venezia che ha invitato gli organizzatori della manifestazione di Busto Arsizio a tenere una presentazione nella loro sede, all’interno della programmazione della 75^ Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Titolo dell’incontro: “Anticipazioni sul Baff 2019 (XVII edizione): grandi personalità del cinema incontrano il pubblico e presentazione del Sistema cinema”.

Le peculiarità del Baff

Così l’attività di promozione cinematografica di casa nostra approda nella Serenissima puntando sulle sue specificità: la contaminazione tra opere di qualità e cultura pop, il rapporto diretto e informale con gli spettatori e il connubio con l’istituto cinematografico Michelangelo Antonioni e con le sale  del circuito “Sguardi d’Essai”.

“Sono fiero di lavorare per un festival come il Baff così fortemente radicato in un territorio che racchiude un’esperienza vivace e innovativa come l’istituto Antonioni e un’esperienza storica come i cineforum – dichiara il direttore artistico Steve Della Casa – La presenza a Venezia è motivo di soddisfazione per tutti coloro che lavorano insieme a me alla manifestazione”.

Dunque, archiviata la sedicesima edizione, dal 5 al 12 maggio, il Baff non si concede tregua. Anzi guarda al futuro e lo fa in una delle sedi più prestigiose del panorama internazionale, la più glamour: il festival del Cinema di Venezia. Occasione per farsi ulteriormente conoscere e per consolidare rapporti culturali di alto profilo.

Baff Venezia – MALPENSA 24