Brumana a Malpensa24: «Ecco che cosa c’è dietro quell’asta pubblica a Legnano»

legnano brumana asta terreno amga

LEGNANO – «Una brutta storia». Così il candidato sindaco civico di Legnano, Franco Brumana, riassume che cosa c’è dietro la vendita all’asta – annunciata, revocata e poi riannunciata – del terreno di due ettari e mezzo nell’Oltrestazione (indicato dalla freccia nella foto) dove fino al 2013 era operativa la piattaforma di Amga per lo smaltimento dei rifiuti urbani. Brumana lo ha messo nero su bianco postando un commento all’ultimo articolo di Malpensa24 sulla contrastata procedura di asta pubblica indetta dalla società Legnano Patrimonio, di cui è liquidatore Marco Tajana. Per il candidato delle liste Movimento dei Cittadini e Legnano Cambia, la vendita «è la conseguenza della finanza pubblica creativa delle giunte leghiste, che per risolvere i problemi di bilancio hanno messo in atto una ditta di gioco delle tre carte».

Il candidato civico: «Un gioco delle tre carte escogitato dalla Lega»

«È stata inventata – così ricostruisce i fatti l’avvocato legnanese – una società tutta del Comune a cui è stata venduta un’area del Comune importantissima per opere pubbliche, trasformata ad hoc in un’area edificabile con quasi 40.000 metri cubi, corrispondenti a 160 appartamenti da 80 mq ciascuno. La società del Comune – prosegue Brumana – ha ottenuto incredibilmente un mutuo per finanziare questo acquisto assurdo. Il Comune ha sanato il bilancio e la banca è rimasta con un credito inesigibile. Le rate del mutuo non sono state pagate e purtroppo il PGT della giunta del PD ha confermato la previsione della colata di cemento su questa area strategica».

«No a colate di cemento, sì a verde e servizi»

Per Brumana «il nuovo sindaco dovrebbe cercare di porre rimedio con urgenza a questa brutta storia. Si tratta di concordare una soluzione a stralcio con la banca» per sanare la questione debitoria. Quanto alla destinazione dell’area, posta tra viale Sabotino e via Menotti e su cui è facile immaginare nuovi insediamenti abitativi, il candidato pensa invece «a servizi pubblici, a verde e ad opere per il quartiere Mazzafame». Per conoscere l’acquirente del terreno occorrerà attendere il 18 novembre, data programmata per l’asta pubblica in municipio.

legnano brumana asta terreno amga – MALPENSA24