In fuga nei boschi della droga di Busto: tunisino arrestato dai carabinieri

boschi droga gorla marnate droga maggio

BUSTO ARSIZIO – Tanta la fuga nei boschi per sfuggire ai carabinieri: tunisino di 20 anni arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. Il fatto è avvenuto nella tarda serata di ieri, venerdì 11 gennaio. A far scattare le manette i militari del nucleo operativo radiomobile della compagnia di Busto Arsizio.

Il giovane ha cercato in ogni modo di fuggire

I carabinieri erano impegnati in un servizio di controllo del territorio quando hanno notato il giovane, clandestino, con precedenti e senza fissa dimora. La zona dove il ragazzo è stato notato è vicina a uno dei tanti boschi della droga che in tutta la provincia, ormai, sono stati scelti dagli spacciatori come “base” per la vendita di stupefacenti. I pusher si nascondono nel fitto della boscaglia in attesa di consegnare lo stupefacente ai clienti. L’ipotesi è che il tunisino fosse un “palo” o un sorvegliante a protezione degli spacciatori con il compito di avvisare qualora avesse intercettato le forze di polizia. Il ventenne, non appena visti i carabinieri, si è dato alla fuga all’interno del bosco. I militari lo hanno inseguito e bloccato. Il giovane ha cercato in tutti i modi di scappare ancora dando il via a una breve colluttazione. E’ stato arrestato e accompagnato in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria in attesa della convalida del fermo in sede di direttissima.

busto boschi droga – MALPENSA24