Busto, vicino attento sventa un furto: ladra incinta denunciata dalla polizia

marnate furto bar carabinieri

BUSTO ARSIZIO – Ladra incinta tenta il furto in un’abitazione: bloccata dalla polizia di Stato. Fondamentale l’intervento di un vicino: l’uomo ha visto la malvivente e ne ha intuito le intenzione chiamando immediatamente il 112. I poliziotti del commissariato di Busto sono arrivati in pochi minuti rintracciando l’aspirante ladra e denunciandola.

Addosso aveva arnesi da scasso

Il fatto è accaduto ieri, sabato 9 dicembre, in centro a Busto Arsizio nella zona di via Roma. La donna, 20 anni, una Rom che risulta domiciliata nel campo di Baranzate, è stata notata dal vicino attento mentre si aggirava per strada. La ragazza era visibilmente incinta. Nonostante questo stava come tenendo d’occhio la situazione e studiando gli appartamenti di poter prendere di mira. Lo stesso vicino ha poi notato la donna all’interno del cortile mente si infilava all’interno del condominio. L’uomo era certo che la ragazza non abitasse lì e che difficilmente qualcuno l’attendeva in casa. Nel dubbio ha fatto la cosa giusta: ha chiamato il 112 comunicando i suoi sospetti. Rivelatisi esatti. La ragazza nel frattempo si è accorta di essere stata notata e ha rapidamente mollato il colpo cercando di allontanarsi. I poliziotti, però, l’hanno subita rintracciata. Alla vista delle divise la ventenne ha buttato qualcosa lungo la strada. Arnesi da scasso di ogni genere, puntualmente raccolti dai poliziotti. Per lei è scattata la denuncia per possesso di attrezzi da scasso e anche per tentato furto oltre a un foglio di via da Busto per tre anni. Se è vero che la donna non aveva ancora forzato nulla, è altrettanto vero che, vista la situazione e i suoi numerosi precedenti, le sue intenzioni sono apparse chiarissime agli inquirenti.

busto ladra furto – MALPENSA24