Castellanza proroga la scadenza della Tari. «Vicini ai cittadini durante la crisi Covid»

castellanza palazzo brambilla

CASTELLANZA – Con il protrarsi delle settimane di isolamento, di cassa integrazione e delle difficoltà economiche e sociali il Comune di Castellanza decide di fare un passo verso i cittadini, prorogando la data di scadenza della seconda rata della Tari.

Si paga ad aprile

Sarà il 30 aprile 2021, e non il 15 dicembre 2020, la scadenza per il versamento della seconda rata dell’acconto Tari 2020, per le utenze non domestiche le cui attività sono state interessate da chiusure totali o parziali dovute all’emergenza sanitaria. Viene anche prorogata la scadenza per la presentazione della domanda per l’ottenimento dell’agevolazione Covid-19 dal 31 ottobre 2020 al 31 dicembre 2020.

Sono queste le due importanti decisioni prese da Palazzo Brambilla in tema di tassa sui rifiuti, per venire incontro a imprese e famiglie in questo periodo di emergenza sanitaria. «Abbiamo deciso di intervenire in ragione della grave crisi economica determinata dalla pandemia perché riteniamo fondamentale salvaguardare il tessuto economico e sociale del territorio comunale», ha dichiarato l’assessore alle attività del Settore economico finanziario, Maria Luisa Giani.

A fianco dei castellanzesi

La decisione è stata presa in virtù delle oggettive difficoltà per i castellanzesi. «Abbiamo notato – continua Giani – come diverse attività economiche, pur non obbligate alla chiusura, hanno deciso, anche per l’impossibilità oggettiva o temporanea di garantire le misure minime di sicurezza, la sospensione della propria attività». Dall’altro lato molti contribuenti hanno difficoltà a pagare i tributi locali nei termini previsti. «Ecco allora che abbiamo voluto dare un segnale di vicinanza a famiglie e imprese».

Lo scorso luglio il consiglio comunale aveva deciso le scadenze per il versamento della Tari, prevedendo 2 rate di acconto con scadenza 15 ottobre e 15 dicembre 2020 e una rata di saldo con scadenza 30 aprile 2021 e previsto la possibilità di concedere agevolazioni sulla tassa rifiuti in ragione dell’emergenza Covid 19. Ora, proprio in luce della situazione abbiamo optato per un’ulteriore proroga delle scadenze, per essere concretamente a fianco dei nostri cittadini», concludono da Palazzo Brambilla.

Castellanza, crisi Covid: Palazzo Brambilla “taglia” la seconda rata della Tari

castellanza tari scadenza covid – MALPENSA24