In consiglio comunale a Jerago c’è qualcuno che non paga le tasse

consiglio comunale jerago

JERAGO CON ORAGO – In consiglio comunale c’è qualcuno che non è in regola con il pagamento delle imposte comunale. E rischia subito la decadenza dal ruolo che gli hanno assegnato gli elettori con le elezioni dello scorso 10 giugno. Inizia subito con il primo caso il mandato di Emilio Aliverti. Quella che doveva essere una semplice formalità, ovvero la verifica delle condizioni di eleggibilità dei nuovi componenti del consiglio comunale, si è trasformata in un grattacapo.

Pesci in faccia

A sollevare la questione in aula Giorgio Ginelli, alla sua prima da assessore dopo dieci anni da sindaco. Citando l’articolo 63 del Tuel, nello specifico la parte che riguarda i debiti liquidi ed esigibili con il Comune, ha invitato tutti i presenti «a fare un’attenta e dettagliata analisi della propria posizione». In pratica, ha fatto capire che c’è qualcuno che non è in regola con il pagamento delle imposte comunali. «Ciò significa tirare pesci in faccia ai cittadini che pagano regolarmente i tributi. Invece chi siede qui dev’essere il primo a far sì che il proprio dovere di contribuente sia rispettato». Naturalmente Ginelli non ha fatto nomi, ma è evidente che la bordata programmata sia stata riservata a qualche componente d’opposizione.

Il giuramento di Aliverti

emilio alivertiFuoriprogramma a parte, il consiglio comunale d’insediamento è stato, come da prassi, la serata del sindaco. Dopo il giuramento sulla Costituzione, per Emilio Aliverti è arrivato il momento del discorso ufficiale. «L’esito straordinario delle votazioni – ha detto in un passaggio – dimostra la credibilità delle proposte inserite in programma e delle persone in campo». Il suo obiettivo è lasciare tra cinque anni una Jerago «ancora più attrattiva, coesa e sviluppata», lavorando con una visione di paese «concreta e coraggiosa». Tra i tantissimi ringraziamenti, soltanto due le persone citate per nome. Il sindaco uscente Ginelli, «amico e maestro», e la moglie Roberta, «dalla quale imparo ogni giorno l’attenzione la dedizione all’altro».

consiglio comunale jerago – MALPENSA24