Crisi di governo, Cassani a Mattarella: no a inciuci, pronto a restituire la fascia

cassani mattarella governo inciucio

GALLARATE – L’anticipazione rimbalza da Roma: i maggiori sindaci della Lega starebbero meditando una manifestazione nella capitale nel caso in cui non si sciogliessero le Camere. Un modo per fare pressione sul presidente Sergio Mattarella? Probabilmente sì, alla luce di certe notizie che circolano nei Palazzi romani e che alimentano l’ipotesi di un accordo trasversale, un “accordicchio” come l’hanno definito, tra i Cinque Stelle e il Pd.

La conferma che i primi cittadini del Carroccio si stanno mobilitando arriva da un lancio d’agenzia che informa l’intenzione del sindaco di Gallarate, Andrea Cassani, di essere pronto a restituire la fascia tricolore nell’eventiualità di inciuci. “Un governo di cadregari sarebbe anche peggio di un Monti bis” afferma Cassani nella nota, nella quale si appella al presidente della Repubblica. Testuale: “Mi appello a Sergio Mattarella perché sia rispettato il principio fondamentale della democrazia e si vada presto al voto”. Poi ancora: “Sono i cittadini a doversi esprimere e decidere, democraticamente, da chi essere governati. Se così non dovesse essere e si prospettasse all’orizzonte un governo dell’inciucio tra Renzi e Grillo, sarei pronto anche a restituire la fascia e penso che altri miei colleghi potrebbero farlo”.

A conclusione della sua dichiarazione, Andrea Cassani sottoline: “I nostri Comuni hanno già provato sulla propria pelle cosa abbia portato in termini di tagli orizzontali il governo Renzi con ricadute nefaste sui servizi ai nostri concittadini. Un governicchio di cadregari con Renzi e Grillo, fatto a tavolino con manovre di palazzo sostenute dagli eurocrati, sarebbe anche peggio di un Monti bis, le cui conseguenze stiamo ancora pagando a livello locale”.

Cassani mattarella governo crisi – MALPENSA24