Rescaldina disinfesta contro le zanzare: finestre chiuse e niente auto in strada

cerromaggiore zanzare disinfestazione centriestivi

RESCALDINA – Nell’ambito del servizio annuale di derattizzazione e disinfestazione del territorio e delle strutture comunali di Rescaldina (con esclusione delle aree private), domani, venerdì 26 giugno, la ditta Anticimex procederà con gli interventi di disinfestazione (adulticida) contro la proliferazione delle zanzare. Gli interventi saranno eseguiti compatibilmente con le esigenze del servizio e le condizioni meteorologiche. Il trattamento verrà effettuato nelle ore notturne, dopo le 22.00, nelle aree verdi comunali (scuole, viali alberati, giardini pubblici, parchi giochi, piazze…). Negli stessi luoghi sarà collocato un avviso dalla ditta.

Le prescrizioni per i cittadini

Le aree interessate saranno trattate con soluzioni insetticide. I residenti nei pressi di tali aree sono invitati a tenere chiuse le finestre durante le ore notturne in cui verranno spruzzati i prodotti, a tenere gli animali come cani e gatti nelle abitazioni o comunque ad allontanarli dai luoghi trattati. Allontanare inoltre alimenti, contenitori per alimenti e indumenti, per evitare il contatto con i prodotti insetticidi. I trattamenti saranno effettuati con insetticidi a basso impatto ambientale, che, trascorsi pochi minuti dall’erogazione, non risultano pericolosi per l’uomo, né per gli animali domestici. Al fine di non ostacolare l’intervento di disinfestazione, il Comune chiede di non lasciare automezzi nelle aree e nelle vie interessate, quali le aree verdi comunali (giardini pubblici e parchi giochi), piazze e viali alberati (Lombardia, Castellanza, Vittorio Veneto, Kennedy, Melzi e piazze Chiesa, Arioli e Europa).

A Canegrate limitato l’uso diurno dell’acqua potabile

Durante il periodo estivo l’Amministrazione comunale di Canegrate, come già succede da diversi anni, ha voluto regolamentare l’utilizzo dell’acqua potabile considerato che un uso indiscriminato potrebbe comportare una diminuzione del quantitativo minimo indispensabile per il fabbisogno degli utenti. Pertanto è stata emessa una ordinanza del sindaco che vieta di utilizzare l’acqua potabile per innaffiare orti e giardini privati, lavare veicoli, marciapiedi e aree scoperte, riempire piscine e per tutti gli usi diversi dal fabbisogno personale dalle ore 8.00 alle ore 21.00 nel periodo dal 1° luglio fino al 31 agosto.

rescaldina canegrate zaanzare acqua – MALPENSA24