L’Eroica di Daniele Cassioli: «Una meravigliosa faticaccia»

eroica daniele cassioli

GALLARATE – Un’Eroica vissuta da protagonista per Daniele Cassioli. In prima fila ai nastri di partenza, davanti agli oltre 7.400 ciclisti vintage arrivati da tutto il mondo in Toscana per la celebre corsa con biciclette e abbigliamento d’epoca, c’era anche il trentaduenne di Gallarate, il più grande campione di sempre nello sci nautico paralimpico.

Su un tandem Anni Settanta

Daniele ha corso oggi, 7 ottobre, i 46 chilometri dell’Eroica indossando la storica maglia biancoblu del Velo club sommese, società ciclistica di Somma Lombardo presente per l’undicesimo anno consecutivo con una ventina d’iscritti. Non vedente dalla nascita, ha pedalato in rigoroso abbigliamento vintage sulle affascinanti strade bianche del Chianti assieme a Donato Fusco, suo amico d’infanzia, utilizzando un tandem Anni Settanta. «Ho apprezzato in particolare le discese e il ristoro dell’Eroica», dice ridendo Daniele al termine della corsa. «Scherzi a parte, è stata un’emozione unica pedalare con Donato e con suo papà Michele a fianco. Fu proprio lui a insegnarmi da bambino ad andare in bicicletta tenendomi la mano sulla spalla. Così come ho raccontato nel mio libro, furono per me emozioni enormi che oggi ho rivissuto in questo contesto unico. L’Eroica è stata una meravigliosa faticaccia lunga 46 chilometri che mi hanno regalato Silvio Pezzotta, Maura Macchi e tutto lo staff del Velo club sommese. Li ringrazio di cuore perché con loro mi sono sentito a casa».

eroica daniele cassioli – MALPENSA24