FdI entra in consiglio a Somma ed è subito scontro con il Pd

somma fratelli italia

SOMMA LOMBARDO – Fratelli d’Italia entra in consiglio comunale a Somma Lombardo. Merito di Manuela Scidurlo (nella foto al centro) che, a tre anni dalla sua elezione come capogruppo d’opposizione, accantona l’esperienza civica di Somma Domani per schierarsi apertamente con il partito di Giorgia Meloni.

Famiglia e sicurezza

«La decisione di sposare Fratelli d’Italia parte da lontano, forse non sarà la strada più semplice, magari non la più scontata, ma sicuramente è la più coerente», ha detto Scidurlo in Sala del camino a inizio seduta. «Riportiamo in questa aula la destra sociale che per troppo tempo è mancata. Rappresenterò degnamente questo partito che mi ha dato fiducia portando su questo tavolo proposte concrete e attuabili, politiche basate sulla famiglia, quella intesa nel senso più tradizionale della parola, e non mi riferisco al solo elargire contributi alle famiglie più disagiate, ma politiche necessarie al ceto medio che si trova a cercare soluzioni per conciliare i tempi di lavoro con la casa». La seconda priorità per Fratelli d’Italia è la sicurezza: «Chiederemo una politica basata sulla sicurezza, perché solo un cittadino sicuro si può definire libero, e nella nostra città non ci si può sentire sempre sicuri».

Trasformismo puro

Il cambio di casacca scatena Francesco Calò (Pd). «Fratelli d’Italia si presentò alle ultime Amministrative e i cittadini di Somma dissero chiaramente che non volevano questo partito in consiglio comunale». L’esponente dem si riferisce al magro bottino ottenuto dai meloniani nel 2015: appena 75 voti, pari all’1,04 per cento. «Eravate civici e oggi siete politici. Questa è un’operazione di trasformismo puro, abbiamo finalmente capito che la vostra era una lista civetta». Subito dopo l’intervento di Calò, il presidente del consiglio comunale Gerardo Locurcio (Somma al centro) ha però voluto sottolineare che la scelta di Scidurlo è legittima in quanto prevista dal regolamento.

Fratelli d’Italia Somma – MALPENSA24