Furti a Somma, Nervo: «Adesso basta. Daspo per i responsabili»

somma furti nervo daspo

SOMMA LOMBARDO – A mali estremi, estremi rimedi: «Tutti sanno chi sono i responsabili. L’unica soluzione, ora, è un daspo che obblighi queste persona a stare lontano da Somma Lombardo». Il consigliere di minoranza Alberto Nervo (SommaSì) passa alle maniere drastiche, «stufo» dell’ondata di furti che sta mettendo a dura prova le attività dei commercianti in città.

L’appello al Comune

Nervo torna alla carica. Lo fa dopo la recente presa di posizione di Manuela Scidurlo (Fratelli d’Italia), intervenuta sul tema sicurezza e degrado in città per chiedere interventi immediati. Stesso obiettivo per Nervo, che passa alle maniere forti: «Io, personalmente, sono davvero arrabbiato e deluso. L’amministrazione dov’è? Non fa bella figura con i commercianti, che vengono elogiati per eventi e manifestazioni. Ma ora che devono essere tutelati?». Il messaggio è poi rivolto al sindaco Stefano Bellaria: «Come responsabile della sicurezza dovrebbe attivarsi», prosegue Nervo. «La gente è esasperata, i commercianti non ne possono più e non è giusto che debbano dormire nei propri negozi perché hanno paura che possa accadere qualcosa. Adesso basta».

«Daspo»

Se all’inizio Nervo pensava a un confronto con il prefetto Salvatore Pasquariello per individuare una soluzione, ora l’ex leghista chiede di andare oltre e «dare un daspo a queste persone: via da Somma, via dalla provincia di Varese. Sono volti noti alle forze dell’ordine, che provano a risolvere come possono. Ma se non si arriva a una conclusione, il Comune può intervenire attraverso i propri legali e fare in modo che che la gente indesiderata venga allontanata».

somma furti nervo daspo – MALPENSA24