Emergenza Coronavirus, subito stop agli sfratti per ristoranti e negozi

italiaviva fontana gadda sfiducia
Maria Chiara Gadda

E’ opportuno che il Governo apra subito una cabina di regia con le associazioni maggiormente rappresentative dei comparti della ristorazione e dei pubblici esercizi, non solo per dare un corretto e continuo flusso di informazioni, ma anche per favorire la definizione delle misure più adeguate da mettere in campo visto che questa crisi sta dimostrando quanto settori diversi siano in realtà strettamente collegati tra loro. Ad esempio, serve subito la sospensione degli sfratti per morosità incolpevole e misure di sostegno a chi è in affitto.
Una misura necessaria, da prendere subito è la sospensione degli sfratti per morosità incolpevole per tutte le attività di ristorazione e i pubblici esercizi coinvolti. E’ evidente che in queste settimane la liquidità delle imprese si è drasticamente ridotta, se non azzerata. In queste ore si parla giustamente di moratoria sui mutui, come ha proposto Italia Viva con lo stop per tutto il 2020 alle rate, e occorre parlare anche di misure di sostegno agli affitti e una attenzione alle imprese che hanno richiesto finanziamenti. Il settore della ristorazione, dei pubblici esercizi e il comparto legato a eventi e convegnistica sta infatti subendo già ora danni ingenti dall’emergenza Coronavirus. Sono migliaia i di posti lavoro coinvolti, molte aziende hanno già sospeso l’attività per l’assenza di clienti, tra eventi cancellati e turismo azzerato. Per questo bisogna trovare subito gli strumenti più adeguati per sostenere in questo momento difficile chi non riesce a pagare l’affitto, prorogare i pagamenti di tasse e utenze non soltanto nelle zone rosse, e misure speciali anche per le piccole medie imprese e i professionisti sugli ammortizzatori sociali.

Maria Chiara Gadda
(deputato di Italia Viva)

gadda emergenza coronavirus sfratti – MALPENSA24