Gallarate: gli 80 anni di don Alberto, il prete che ha inventato il teatro

gallarate arti teatro don alberto

GALLARATE – Ottant’anni, cinquantasei dei quali trascorsi a Gallarate. Qualcosa più di un compleanno quello che don Alberto Dell’Orto festeggia sabato 22 febbraio. Un sacerdote che ha legato l’intera sua missione, o quasi, alla città dei due galli, come prete, animatore del Centro della gioventù, insegnante al liceo classico cittadino, poi come parroco a Sciarè e, infine, per la comunità di San Cristoforo. Nato a Giussano, è in città dal 1964, l’anno dell sua ordinazione sacerdotale.

Teatro senza censure

Una missione, dicevamo. Per la cura delle anime e per il teatro. Sì, perché don Alberto è noto per avere dato vita alla stagione teatrale delle Arti, la prima del genere in provincia, riconosciuta negli anni come riferimento culturale unico per una sala parrocchiale, cercata dalla compagnie teatrali più prestigiose, nominata in tutta Italia per le proposte a loro modo spiazzanti e innovative di un modo di intendere la cultura da parte di un’istituzione cattolica. Teatro senza censure, si potrebbe dire. Benché entro limiti scontati non solo per una sala parrocchiale, ma nulla di vietato alla laicità del settore. Non a caso il palcoscenico delle Arti ha ospitato i più grandi, da Dario Fo a Vittorio Gassman, dai lavori di Giorgio Strehler a Luchino Visconti, a tutti gli altri e le altre, in un susseguirsi di rappresentazioni di qualità.

Auguri don Alberto

Ecco, uno dei meriti di don Alberto è di non essersi mai arreso al basso profilo., realizzando una sorta di miracolo per una sala di provincia. Per questo i suoi ottant’anni sono anche la summa di una vita intensa, caratterizzata dai principi irrinunciabili del sacerdozio e dallo slancio per una passione teatrale che ha contribuito a far crescere la città. Passione per il teatro e per il cinema, con i cineforum che hanno rappresentato e ancora rappresentano altri momenti significativi e partecipati dell’attività della sala di via don Minzoni.

Se volessimo parlare di record, don Alberto ne detiene uno senza precedenti: il numero delle biciclette che gli sono state rubate, prossimo a cinquanta. Più o meno una all’anno a causa della sua innata fiducia nel prossimo: non le assicura mai con un lucchetto. Finché i suoi amici hanno pensato di far incidere come antifurto il suo nome sul telaio: da qualche tempo, lo stillicidio è finito.
Grande don Alberto: a un uomo così, a un prete così, instancabile, disponibile, unico non si può non voler bene. Cento di questi giorni a nome di tutta la redazione di Malpensa24.

gallarate arti teatro don alberto
Don Alberto alle Arti con Dario Fo
gallarate teatro arti don alberto – MALPENSA24