Gara di solidarietà per donare sangue all’Avis di Gallarate

gallarate avis sangue solidarietà

GALLARATE – Gara di solidarietà per donare il sangue dopo gli appelli di questi ultimi giorni. All’Unità di Raccolta di Gallarate arrivano decine di richieste per diventare donatori, una partecipazione senza precedenti, tanto che i funzionari dell’Avis non riescono a gestire tutte le domande. “Un’ondata davvero inaspettate” avvertono i dirigenti dell’associazione in un loro comunicato, nel quale, ringraziando tutti coloro che si propongono, spiegano le modalità per diventare donatori di sangue anche nell’attuale periodo di emergenza per il coronavirus. Ecco la nota.

Questo messaggio è indirizzato a tutti voi che appena avete sentito l’appello a donare sangue
avete subito intasato il centralino della nostra Unità di Raccolta di Gallarate.
La vostra ondata ci ha piacevolmente spiazzato, mandando “in tilt” la nostra organizzazione, non certo preparata ad un evento tanto straordinario quanto gradito.
Sappiate che siete riusciti addirittura a far perdere la voce alle nostre segretarie che non volevano rinunciare neanche ad una delle vostre chiamate, per spiegarvi come si faccia a diventare donatori di sangue.
Siamo sempre stati orgogliosi di essere a capo di una grande famiglia di oltre tremila volontari e lo siamo ancora più, oggi, sapendo che nuovi donatori vogliono entrare a farne parte.
Ci scusiamo di non aver potuto rispondere a tutti per dirvi che diventare donatori di sangue richiede un iter preliminare preciso e severo, messo a punto a livello nazionale per garantire a voi e a chi riceverà il vostro sangue la massima sicurezza.
Comprenderete che anche il nostro staff, come il resto della Sanità, oggi opera in regime di seria emergenza per cui siamo in grado di gestire, purtroppo, solo due richieste di nuove adesioni al giorno, perché vogliamo continuare ad operare con il giusto rigore e le corrette procedure che da noi si pretendono.
Confidiamo che il vostro entusiasmo non venga vanificato da questo dovuto riconoscimento dei nostri limiti e auspichiamo che abbiate la pazienza di attendere di essere chiamati per il colloquio iniziale.
Non vogliamo perdervi prima di avervi accolti.
Anche nei periodi più bui, come quello attuale in cui ci vorrebbero tutti confinati solo ad assistere passivamente agli eventi possiamo, insieme, diventarne protagonisti attivi.

Vi aspettiamo
insieme con le Comunali che donano presso la nostra U.d.R.
Avis-Cassano Magnago
Avis-Oggiona con Santo Stefano e Cavaria con Premezzo
Avis-Lonate Pozzolo

gallarate avis sangue solidarietà – MALPENSA24