Gazzada, investito sulla provinciale perde una gamba: automobilista a processo

varese tribunale

GAZZADA SCHIANNO – Il 5 settembre del 2018 a Gazzada in via per Lozza si sono scontrate un’auto e una moto. Il motociclista, 57 anni, fu sbalzato dalla due ruote e, in conseguenza dell’impatto violento, perse una gamba. Ieri, davanti al giudice del tribunale di Varese Andrea Crema, è comparso l’automobilista 50enne che quel giorno lo investì. L’accusa per l’uomo, assistito dall’avvocato Augusto Basilico, è di lesioni gravissime.

Scontro tra dinamica e perizie

Due i nodi da sciogliere. Il primo: la velocità alla quale viaggiava la moto al momento dell’impatto. Per il perito della procura la due ruote viaggiava a 34 chilometri orari. Per la difesa era «Ben oltre i limiti di velocità. A 34 chilometri orari l’impatto non avrebbe causato quei danni e quelle lesioni». Il secondo: il motociclista era in fase di sorpasso quando avvenne lo scontro frontale? Il 57enne ha negato di aver superato qualcuno con la moto. Per l’automobilista invece sì, quando lui si immise sull’arteria principale, la moto stava superando. «Non ci sarebbero testimoni – commenta Basilico – Ma se non per un sorpasso, per quale altra ragione la moto si sarebbe potuta trovare sull’opposta carreggiata?». L’automobilista ha chiesto di essere ammesso al rito abbreviato. Ammissione subordinata al risarcimento del danno, già avvenuto da parte dell’assicurazione. Si torna in aula il 20 gennaio.

gazzada investito automobilista processo – MALPENSA24