Le iniziative a Ferno e Lonate per la Giornata contro la violenza sulle donne

ferno lonate donne violenza

LONATE POZZOLO – Per combattere la violenza contro le donne è necessario un profondo cambiamento culturale. Per questo motivo in occasione del 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, il Comune di Lonate Pozzolo ha deciso di dare un segnale forte per sensibilizzare i cittadini sul tema.

Bandiera a mezz’asta

Come annunciato sul portale web dell’amministrazione, domani 25 novembre il Comune di Lonate esporrà la bandiera a mezz’asta in segno di lutto per dare «ancora più risalto al significato di questa giornata». Sempre domani nel monastero San Michele alle ore 16 sarà presentato il libro di Sara Magnoli “Se il freddo fa rumore”, incontro organizzato in collaborazione con la biblioteca comunale. Un libro che affronta la violenza da vicino, calando le vicende nel territorio. La presentazione sarà accompagnata da musiche dal vivo eseguite dall’ensemble di percussioni Danno Compound, una band composta esclusivamente da percussionisti, allievi ed ex allievi della Groove House – associazione Agogica di Gallarate, che sarà diretta dal maestro Massimiliano Varotto.
Il Comune di Lonate ricorda poi dell’esistenza della rete territoriale interistituzionale Antiviolenza che ricomprende gli ambiti distrettuali di Busto Arsizio, Gallarate e Saronno, il Tribunale di Busto Arsizio, le Forze dell’Ordine, l’ASST e diversi soggetti del Terzo Settore, e di cui Lonate Pozzolo è partner. La rete, nell’attuare strategie per prevenire e contrastare le azioni di violenza contro le donne, mette a disposizione il centro antiviolenza E.Va onlus che offre ascolto e accoglienza per le vittime di violenza con una equipe di professionisti pronti ad intervenire gratuitamente.

Rappresentazione teatrale a Ferno

Anche la vicina Ferno promuove in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne un momento di riflessione. Si terrà una rappresentazione teatrale organizzata dall’assessorato alla Cultura in collaborazione con Alleanza Cooperativa San Martino, che si è resa disponibile ad ospitare la rappresentazione teatrale, in programma per venerdì 7 dicembre alle 21, nel salone della propria sede a Ferno. Lo spettacolo è “Barbablù 2.0, i panni sporchi si lavano in famiglia”, spettacolo che affronta un tema tristemente attuale, quello della subdola e spesso invisibile violenza domestica. Lo spettacolo, reduce da oltre 100 repliche nella stagione del Teatro di Chiasso, è la storia di un marito violento ma non solo, è anche un viaggio nella psicologia e nell’identità di una donna che si è persa. La serata sarà ad ingresso libero e vuole tenere accesi i riflettori su una forma di violenza di cui non ci si può ricordare solo un giorno all’anno.

lonate ferno donne – MALPENSA24