La Pro Patria “mata” il Pontedera: allo Speroni Gucci firma l’1-0

BUSTO ARSIZIO – Nella decima giornata del girone A di serie C, la Pro Patria di Ivan Javorcic conquista tre punti importantissimi in chiave salvezza, “matando” di misura, e a fatica, un pimpante Pontedera, sceso allo “Speroni” non certo per accontentarsi del pareggino. L’1-0 finale, firmato da Gucci al 70′ (foto Giogara) al termine di un match sospeso anche per 2′ nella ripresa a causa di un guasto ai riflettori artificiali dello stadio (fuori uso anche gli altoparlanti), probabilmente non rende piena giustizia ai toscani di Maraia, ma in compenso premia il carattere e la tempra dei tigrotti, capaci di soffrire (senza mai però rinunciare a giocare) ed attendere il momento giusto per colpire e lasciare il segno. Con questa vittoria “sporca” e di mestiere, i biancoblù agguantano in classifica proprio i granata toscani a dieci punti, in vista del nuovo appuntamento casalingo di domenica prossima contro l’Arzachena, un’altra diretta rivale sul cammino verso la permanenza in categoria.

 

Terminal

0-o (70′) – Dopo due super parate di Mangano (al 23′ sulla botta di Tomasini con palla deviata sul palo e al 62′ sulla conclusione a tu per tu di Mannini), la Pro Patria sblocca il risultato nel momento migliore dei toscani. Da un rinvio lungo del portiere toscano, Lombardoni di testa innesca dalla linea di centrocampo l’inserimento di Gucci che, sfruttando il movimento di rientro dal fuorigioco di Pedone, sorprende la difesa ospite e davanti al portiere Biggeri non sbaglia, firmando l’1-0.

Check in

Anche se in questa settimana di pioggia bisognerebbe partire dall’atavico problema dei campi d’allenamento, inaccettabili per una città come Busto e soprattutto inadeguati per una realtà professionista come la Pro. la prima peraltro in Provincia (settembre 2018 è passato da più di un mese e certe promesse – sbandierate durante i festeggiamenti scudetto – non sono state mantenute nei tempi annunciati…), preferiamo riscaldarci con un raggio di sole: quello regalatoci da Niccolò Gucci, bravo a rispondere sempre presente all’occorrenza e bravo soprattutto a farsi trovare sempre puntuale all’appuntamento col gol. Per l’attaccante toscano di Bagno a Ripoli è il secondo gol stagionale da tre punti.

Check out

11 punti inflitti alla Lucchese, 3 al Cuneo ed 1 ad Arzachena e Pro Piacenza. Le prime penalizzazioni stagionali, rese note in settimana dalla LegaPro, hanno già determinato uno scossone alla classifica del girone A, dove altre “sorprese” si profilano all’orizzonte, visto che i giocatori di Pro Piacenza e Cuneo hanno lamentato il mancato pagamento degli emolumenti (e siamo solo all’inizio…). Il calcio di terza serie conferma i suoi atavici problemi, figli di un sistema marcio che necessità di cure, ma soprattutto di regole e di controlli.
In questo contesto malato, fa fortunatamente da contraltare Patrizia Testa: dopo aver risanato la società, ripulito l’immagine e riportato la squadra in serie C nell’anno del centenario, la presidentessa tigrotta sta tenendo in vita la Pro Patria, onorando con puntualità e serietà impegni e scadenze.  E di questi tempi, per chi è sola al comando in una città che dovrebbe fare e dare molto di più, è davvero tanta roba.

Boarding

Pro Patria-Pontedera: 1-0 (0-0)
Marcatore: 25′ s.t. Gucci
PRO PATRIA 1919 (3-5-2): 12 Mangano; 5 Molnar, 4 Battistini, 18 Lombardoni; 20 Mora, 13 Gazo (11′ s.t. 21 Colombo), 14 Bertoni, 8 Di Sabato (11′ s.t. 24 Pedone), 3 Galli; 10 Le Noci (11′ s.t. 11 Santana), 9 Gucci (36′ s.t. 15 Boffelli). A disposizione: 1 Tornaghi, 2 Marcone, 7 Pllumbaj, 19 Zaro, 23 Ghioldi. All. Javorcic.
PONTEDERA (3-5-2): 12 Biggeri; 15 Alessio Benedetti (35′ s.t. 5 Vettori), 6 Borri, 3 Ropolo; 23 Magrini, 19 Calcagni (35′ s.t. 17 Serena), 8 Caponi, 10 La Vigna (40′ s.t. 20 Riccardo Benedetti), 7 Mannini; 9 Pinzauti, 18 Tommasini.  A disposizione: 1 Sarri, 22 Marnica, 2 Benassai, 4 Giuliani, 11 Bruzzo, 16 Raimo, 21 Masetti, 29 Prete.
ARBITRO: Maria Marotta della Sezione di Sapri (Francesco Perrelli della Sezione di Isernia e Paolo Cubicciotti della Sezione di Nichelino).

From to… Speroni

Ancora un impegno casalingo per la Pro Patria. Dopo il Pontedera, sulla strada dei tigrotti ecco profilarsi all’orizzonte l’Arzachena. La squadra biancoverde della Costa Smeralda sarà di scena domenica 11 novembre al “Carlo Speroni” di Busto Arsizio: il calcio d’inizio è stato fissato per le ore 14.30, al fine di favorire il rientro aereo sull’isola dei sardi.

 pro patria pontedera gucci – MALPENSA24