Colombo (Lega): «Ciclopedonale estiva tra Laveno e Cerro? Progetto inutile»

sesto calende laveno bici marco colombo

LAVENO MOMBELLO – «Apprendo con stupore della proposta, che arriva da un candidato sindaco a Laveno Mombello, di realizzare un collegamento ciclopedonale nel periodo estivo tra Laveno e Cerro attraverso la provinciale. Mi sembra un progetto praticamente inutile, oltre ad essere costoso e non sicuro, dal momento che si tratterebbe di un collegamento momentaneo che andrebbe ad inserirsi nel traffico della strada provinciale. Decisamente un’idea fuori luogo». Questa la posizione di Marco Colombo, consigliere regionale della Lega e promotore della realizzazione della ciclovia del Lago Maggiore.

Una grande rivoluzione ciclabile

La realizzazione della ciclovia, maxiopera finanziata per circa 12 milioni di euro da Regione Lombardia, parte da una proposta di Colombo: un ordine del giorno approvato a fine luglio. «Laveno Mombello sarà al centro di una grande rivoluzione ciclabile: quest’opera andrà da Sesto Calende fino alla stessa Laveno, mettendo in rete nove comuni e, soprattutto, creando finalmente una connessione tra il Verbano, i laghi di Varese e Comabbio e il Parco del Ticino», ha spiegato il consigliere regionale. «A fronte di questo grande progetto, ormai finanziato, un candidato sindaco si lancia in proposte assurde, che non pensano al bene della comunità ma solo a dargli un po’ di visibilità». E ha aggiunto: «Direi che noi come Lega non abbiamo niente da dimostrare, perché sono i fatti concreti che parlano per noi. E questo vale per tutto il centrodestra, che a Laveno sostiene in maniera unitaria e convinta il candidato sindaco Andrea Trezzi. I lavenesi sapranno scegliere bene, quindi sceglieranno Trezzi».

In bicicletta da Sesto a Laveno, da Regione Lombardia 100mila euro per il progetto

laveno ciclopedonale marco colombo – MALPENSA24