Primo podio per Leonardo Abruzzo: il successo arriva al circuito di Adria

leonardo abruzzo moto adria 01

BUSTO ARSIZIO – «Leo ha concretizzato ciò che che pensavamo questo inverno: ha talento. È un pilota che guida questa moto da sei mesi, mentre i suoi diretti concorrenti lo fanno da due o tre anni. E per pilotarla in questo modo, come si dice da noi, ci vuole pelo. Continuando così potrà togliersi delle belle soddisfazioni». È questo il pensiero del team manager Andrea Mantovani dopo che Leonardo Abruzzo, promessa del motociclismo cresciuta al MotoClub Bustese, ha conquistato il primo podio di stagione al circuito di Adria. La prova si è disputata qualche settimana fa a Rovigo ed era la seconda tappa del Campionato Nazionale Velocità MotoAsi, insieme alla prima gara di recupero di quella precedente annullata per maltempo.

Secondo posto nella classifica generale

«Sono contentissimo: abbiamo lavorato sodo e finalmente è arrivato. Già da sabato sera avevamo delle buone sensazioni. Lo stavamo aspettando e questo fa bene al morale, per continuare più determinati che mai. Dedico questo podio ai miei genitori, al mio Motoclub Bustese e a tutti i miei sponsor», ha commentato Leo25. Chiudendo terzo, è arrivato il tanto desiderato primo podio della stagione: il bottino è stato ricco e i punti guadagnati hanno permesso al castellanzese di conquistare il secondo posto in classifica generale.
Le prove libere hanno avuto inizio al venerdì, con una pista nuova: ma questo non ha fatto abbandonare al “Lupo” il percorso di continuo miglioramento dei tempi grazie al lavoro incessante del team Stop & Go gestito da Mantovani. Purtroppo a metà pomeriggio, dopo una rovinosa caduta, Abruzzo ha dovuto terminare le prove per dar tempo ai tecnici di ripristinare la moto che ha subito diversi danni. Le tre prove libere del sabato sono state sfruttate per gli ultimi ritocchi e le due qualifiche hanno confermato le buone sensazioni iniziali, con Leonardo che si è si aggiudicato la quinta casella.

leonardo abruzzo moto adria 02

Come la gara di MotoGp in Qatar

La Gara 1 è stata disputata in notturna, con uno scenario spettacolare: la pista illuminata a giorno da potenti fari ha ricordato la corsa del MotoGp in Qatar. Al via Leo è partito bene, conducendo una gara all’attacco e chiudendo per un soffio in quarta posizione. La Gara 2, prevista per la fine della mattinata, ha offerto condizioni ottimali, con il sole che splendeva alto scaldando la pista. Anche questa manche ha visto una buona partenza di Abruzzo, che ha mantenuto la posizione e cominciato da subito una furibonda bagarre per piazzarsi terzo. Ci è riuscito a due giri dalla fine, ma una caduta di altri piloti ha fatto sì che la direzione gara decidesse per la sospensione. In caso di bandiera rossa il regolamento vuole che si consideri l’ordine di arrivo del giro precedente: purtroppo il “Lupo” ha perso il podio per un soffio. Nella Gara 3, il recupero di Jesolo, la delusione non ha distratto Leonardo, che si è presentato determinato in griglia: allo scatto del semaforo è partito come un missile, tanto da arrivare alla prima curva in seconda posizione. Con un ritmo da subito altissimo, ha seguito il primo con tempi fotocopia ma a un certo punto il pilota in testa ha allungato. Nel frattempo è sopraggiunto il terzo, nonché leader del campionato, che è riuscito a superarlo. Il distacco dal resto del gruppo è rimasto comunque elevato e a Leo25 è bastato amministrarlo.

leonardo abruzzo moto adria 03

leonardo abruzzo moto adria – MALPENSA24