Piccoli campioni crescono: il castellanzese Leonardo Abruzzo nel 2019 al MiniGP

leonardo abruzzo moto

BUSTO ARSIZIO – Una nuova stagione agonistica è alle porte e Leonardo Abruzzo è pronto. Quest’anno il pilota dell’Alto Milanese parteciperà, sempre con lo stemma sul cuore del Motoclub Bustese, a Civ e Cnv, due campionati di livello nazionale. Nel 2019, dopo aver lasciato il Team Pif Paf, correrà nel Superbike Racing Team di Genova in sella a una MiniGP.

Il primo dei piloti non ufficiali

Per Leo la scorsa stagione si è chiusa con un ottimo risultato: quinto a livello europeo e sesto a livello italiano (gli addetti ai lavori precisano che è stato il primo dei piloti non ufficiali, ovvero che ha gareggiato con un team di primo livello ma non produttore di motori). Ora ha in programma di prendere parte a due campionati di livello nazionale: il Civ (Campionato Italiano Velocità della Federazione Italiana Motociclismo) e il Cnv (Campionato Nazionale Velocità gestito da Asi), sempre con lo stemma sul cuore del Motoclub Bustese. «Quest’anno sarà tutto nuovo: lascio il team Pif Paf di Andrea Olivari, che ringrazio per avermi fatto crescere ed insegnato molte cose. Nel 2019 correrò con il team Superbike Racing Team di Gianluca Romano e Cristian Femia di Genova», ha dichiarato il giovane pilota.

Percorso e obiettivi

Il nuovo team è una presenza importante nel panorama delle competizioni a livello nazionale e si è contraddistinto per gli ottimi risultati. La novità di quest’anno è il passaggio di categoria: infatti Leonardo lascerà il mondo delle minimoto per prendere parte alle competizioni su una MiniGP, ovvero una moto con ruote da 10 pollici e 160cc. Il percorso di crescita proseguirà, tanto che gli obiettivi a medio/lungo termine sono quelli di concludere al meglio il 2019, per poi passare nella categoria Pre Moto3 (250 cc) nel 2020, Moto3 nel 2021 e forse, se tutto andrà secondo i piani, al Mondiale Junior l’anno successivo. «I progetti ci sono, fortunatamente abbiamo anche chi ci sostiene. Ma è importante tenere i piedi per terra, e fare un passo alla volta: la strada è lunga», ha commentato papà Emanuele.

Il sostegno di Suomy e Dainese

Confermato anche per quest’anno il sostegno di due importantissime aziende: Suomy (caschi) e Dainese (tute) che hanno deciso di scommettere su Leonardo. Leo è entrato a far parte dell’Academy Suomy che vede i giovani piloti al fianco di professionisti e campioni come Pecco Bagnaia e Andrea Dovizioso, ed è il primo pilota junior sostenuto dalla casa storica di tute. A marzo si svolgerà una serata di presentazione della nuova stagione dove verranno svelati la nuova moto, i nuovi caschi e la nuova tuta. Sarà un’occasione per salutare tutti gli sponsor e gli amici che vorranno partecipare per incoraggiare il piccolo ma grande pilota.

leonardo abruzzo moto – MALPENSA24