Leonardo Martinelli: “Primi con merito: giochiamo il miglior calcio d’italia”

Milan Lazio 2 0
Doveva essere la partita in cui ‘a Lazio avrebbe sotterrato col gioco il Milan.
Sarri ball vs Pioli. Si è rivelata Sarri fall, troppo forte questo Milan, dal primo minuto, combattivo, aggressivo, veloce e con piedi piuttosto caldi.
‘a Lazio non ci ha capito niente, doveva fraseggiare basso e veloce, ha finito per picchiare duramente e costantemente, capeggiata da un signore non giovanissimo e maleducato che ha continuato ad inveire contro gli arbitri, invece di ringraziarli per aver lasciato in undici la squadra. Leao incontenibile sulla fascia sinistra, Rebic assist man, il ritorno di Ibra, Romagnoli impeccabile ma lasciatemi spendere un elogio per Sandro Tonali, milanista doc. Corre, difende, ruba palloni, orchestra e si propone in fughe solitarie di trenta metri: gran bella partita, tutt’altro rispetto al giocatore timido visto lo scorso anno.Kessie gioca bene, senza strafare, sbaglia un rigore ma nessuno lo fischia: attendiamo gli eventi, speriamo che ambo le parti capiscano che il Milan conta più dei singoli o delle linee guida di Elliott. Siamo primi, con merito, giochiamo meglio di tutti. Certo, siamo in Estate, è presto, troppo presto, possiamo perdere lucidità, abbiamo qualche mancanza in organico ma ci siamo, il gruppo c’è e la panchina quest’anno è ben più importante. Vedremo, ora il Liverpool e poi la Juventus ferita, non si sa se a morte o superficialmente.
Vedremo, fiduciosi.

Leonardo Martinelli Milan-malpensa24