Lonate, blitz dei carabinieri nei boschi della droga: denunciato baby pusher

gorla boschi droga

LONATE POZZOLO – Ancora un blitz nei boschi della droga: denunciato un baby pusher. Si stringe sempre di più il giro di vite sulla vasta area boschiva a cavallo tra Legnanese e basso varesotto da anni teatro di spaccio, con gli spacciatori nascosti nel fitto della boscaglia per sfuggire a eventuali retate. In questo contesto è maturato lo scorso 15 gennaio l’omicidio di un senegalese di 54 anni con precedenti per droga, freddato con un colpo di pistola nel bosco del Rugareto al confine tra valle Olona e Rescladina.

Caccia al grossista

All’alba di oggi, 28 gennaio, i carabinieri della compagnia di Busto hanno dato il via a un maxi blitz nei boschi tra Lonate e Samarate che ha portato alla denuncia per detenzione ai fini di spaccio di un bustese di soli 18 anni. Il ragazzo è stato trovato in possesso di 10 grammi di hashish. La giovane età del denunciato conferma la tendenza del fenomeno: nei boschi si spacciano hashish e marijuana ai giovanissimi, e cocaina e eroina (tornata pesantemente sul mercato) soprattutto a persone di età compresa tra i 30 e i 45 anni. I carabinieri hanno identificato e segnalato come assuntori abituali di droga altri quattro ragazzi trovati in possesso di modeste quantità di hashish e marijuana. Sono in corso indagini per individuare il “grossista” del giro.

lonate boschi droga – MALPENSA24