Cadavere nei boschi della droga: 54enne freddato con un colpo di pistola

omicidio bosco droga

RESCALDINA – E’ un senegalese di 54 anni residente a Borgomanero l’uomo ritrovato cadavere poco prima delle 13 di oggi, martedì 15 gennaio, in un campo di via Grigna  Rescaldina al confine del bosco del Rugareto. Si tratta di un omicidio: l’uomo, infatti, è stato assassinato con un colpo di pistola all’addome e un colpo sferrato con una mazza o un bastone alla testa. L’uomo sarebbe stato ucciso altrove, non è chiaro se all’interno del bosco o in altro luogo, e poi abbandonato nel campo.

Precedenti per spaccio

I carabinieri della compagnia di Legnano sono sul posto per ricostruire l’accaduto. L’ipotesi al momento più accreditata, visto soprattutto il luogo in cui il cadavere è stato ritrovato, è che il senegalese possa essere stato vittima di un regolamento di conti, forse connesso allo spaccio di droga. Quello del Rugareto è, infatti, noto come il bosco della droga. L’uomo ha precedenti per spaccio.

omicidio boschi droga – MALPENSA24