Malpensa a Berlusconi, l’ex sindaco di Lonate: «Ridicolo». E scrive a Mattarella

lonate rosa berlusconi aeroporto

LONATE POZZOLO – Mentre Malpensa si appresta a diventare l’aeroporto “Silvio Berlusconi”, c’è chi dai paesi direttamente confinanti con lo scalo della brughiera alza la voce. Lo fa l’ex sindaco di Lonate Pozzolo, Nadia Rosa, oggi capogruppo d’opposizione di Uniti e Liberi. «Si ritiene che tale intitolazione sia poco opportuna – anche e soprattutto – in considerazione delle vicende giudiziarie di Berlusconi», scrive in una lettera indirizzata al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Ma anche al ministro Matteo Salvini (Infrastrutture e trasporti), al presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, al sindaco di Milano Giuseppe Sala. Oltre a Enac, Sea e ai sindaci di Somma Lombardo e Ferno e all’attuale primo cittadino di Lonate.

Intitolazione «poco opportuna»

«Considerato che il decesso di Berlusconi risale a poco più di un anno fa – scrive Rosa – innanzitutto si ritiene che sarebbe consigliabile rispettare la norma che prevede che l’intitolazione di un luogo pubblico possa avvenire solo una volta trascorsi dieci anni dal decesso». Ma in particolare è considerata una scelta «poco opportuna» dal capogruppo di Uniti e Liberi, «in considerazione delle sue vicende giudiziarie: condannato in via definitiva nel 2013 per frode fiscale, un reato particolarmente odioso perché si tratta di sottrazione di fondi della collettività, si tratta di sottrarre soldi al bene pubblico e quindi tenerli per se stessi, milioni di euro, che dovevano essere destinati all’erogazione di servizi essenziali al pubblico, come l’istruzione o la sanità». Insomma, dare il nome del Cavaliere a Malpensa «sembrerebbe approvare e celebrare l’individualismo di chi, per il proprio tornaconto personale, ha calpestato il principio costituzionale dell’articolo 53, in base al quale tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva». Di più: «Significherebbe ignorare i principi costituzionali che sono il fondamento della nostra Repubblica e i principi basilari di solidarietà sociale che dovrebbero essere il faro che guida la nostra società civile».

«Mette in ridicolo l’Italia»

Malpensa è un punto di transito di milioni di persone ogni anno. Quindi, «l’intitolazione avrebbe una rilevanza mondiale da non sottovalutare». E attacca: «Si ritiene che questo possa mettere in ridicolo davanti a tutto il mondo l’Italia intera e, in particolare, chi si trova ad operare in aeroporto, come la società di gestione e tutti gli operatori aeroportuali». Ma anche «il territorio in cui il sedime aeroportuale ricade, quindi i Comuni di Ferno, Lonate Pozzolo e Somma Lombardo». Oltre a «coloro che hanno promosso e sviluppato l’attività aeronautica di Malpensa, come il Comune di Busto Arsizio, sede iniziale della Società Aeroporto di Busto Spa e residenza di coloro che nel secondo dopoguerra promossero l’attività aeronautica della zona, portando allo sviluppo dello scalo come aeroporto internazionale».

La proposta nel nome di Caproni

Un’intitolazione dell’aeroporto «più sensata e condivisibile», è la proposta di Rosa, «potrebbe essere quella a Giovanni Battista “Gianni” Caproni, ingegnere aeronautico e imprenditore, pioniere dell’aviazione italiana, fondatore dell’azienda aeronautica Caproni». La Caproni venne fondata alla Cascina Malpensa «e lì ebbe inizio l’avventura aeronautica di Caproni, dal primo volo del suo Ca.1 alla nascita della scuola di volo Caproni, fino allo sviluppo dei successivi modelli di aeromobili progettati e prodotti». Una dedica, quindi, che «coniugherebbe un principio di correlazione tra l’attività aeronautica esercitata a Malpensa e quella portata avanti dall’ingegnere aeronautico, oltre al diretto legame geografico tra le vecchie officine Caproni, dove ora sorge il museo di Volandia, e l’aeroporto». La richiesta è quindi di «intervenire per quanto di propria competenza per tornare sui passi di una possibile dedica a Berlusconi e per portare avanti quella di Caproni».

Malpensa intitolata a Berlusconi, ma Busto non molla: «Ora il Terminal 2 a Facchinetti»

lonate rosa berlusconi aeroporto – MALPENSA24