Magnago, un regolamento contro i parking selvaggi di Malpensa

magnago parcheggi regolamento vigili

MAGNAGO – L’aeroporto, certo, ma non solo, perché, inevitabilmente, anche per i territori attorno ci sarà un significativo impatto. E, allora, seguendo quel vecchio detto per cui «Prevenire è meglio che curare», ecco che il comune di Magnago e Bienate (in vista dell’ormai imminente chiusura per tre mesi di Linate – dal 27 luglio al 27 ottobre – con il conseguente trasferimento allo scalo di Malpensa, ma in generale pure in ottica futura) ha giocato d’anticipo predisponendo, nei mesi scorsi, un apposito e specifico regolamento per l’insediamento e l’esercizio di rimessa e di parcheggio. Fondamentali norme e accorgimenti, insomma, «Per evitare, come purtroppo è già accaduto negli scorsi anni, di trovarsi con aree selvagge, abusive o che non rispettano le regole», spiega il sindaco Carla Picco.

Norme specifiche e precise

Entrando nel dettaglio del regolamento, rivolto appunto ad attività di rimessa (per superficie coperta e chiusa) e di parcheggio (per superficie scoperta), l’insediamento di simili esercizi (che dovrà avere carattere permanente) è consentito in aree ed immobili individuati nel Piano di Governo del Territorio come ambiti produttivi ed, oltre alle norme urbanistiche, questo dovrà rispettare quelle dettate dal vigente regolamento edilizio comunale, igienico sanitarie, in materia di tutela paesaggistica e ambientale, di prevenzione incendi e di impatto acustico e del piano di zonizzazione acustica del territorio. Ancora, se dovesse confinare con zone e/o edifici residenziali dovrà essere previsto l’inserimento di elementi a verde a mitigazione dell’intervento, mentre è fatto divieto utilizzare spazi pubblici o, comunque, non espressamente autorizzati, per il parcamento di autoveicoli – motoveicoli. Altro punto, quindi, riguarda il fatto che le aziende esercenti l’attività hanno l’obbligo di comunicare per iscritto al Comune avvalendosi della Scia e, in parallelo, per quanto concerne le prestazioni rese all’utente, il gestore deve esporre in maniera ben visibile il prezziario in vigore riferito al servizio fornito e rilasciare, al momento del ricovero del veicolo, idonea ricevuta.

Controlli della polizia locale

«Come polizia locale – conclude il comandante Paola Portaluppi – stiamo monitorando in maniera costante le singole situazioni. L’attenzione è massima e verrà ulteriormente implementata durante i prossimi mesi, con il trasferimento di Linate a Malpensa ed il conseguente incremento delle attività nel nostro territorio».

magnago parcheggi regolamento vigili – MALPENSA24