Villa Cortese, se ne va medico di base. L’Ats ai pazienti: «Cercatene un altro»

villacortese medico sanità pazienti

VILLA CORTESE – Ci risiamo. Un medico di base annuncia che lascerà presto l’incarico, il Comune sollecita l’Ats a sostituirlo ma non riceve alcuna risposta, se non quella di ricordare ai cittadini come sceglierne un altro. Il copione appena visto a Castano Primo si ripete a Villa Cortese, dove il medico Giacomo Vignati terminerà il servizio nel comune da lunedì prossimo, 24 maggio. Con tutte le conseguenze per i pazienti, privati del loro punto di riferimento più vicino sul territorio per l’assistenza sanitaria.

Anche il Comune lasciato senza risposte utili

L’avviso è comparso nella sede dell’ambulatorio una settimana fa, il 12 maggio. E subito l’Amministrazione comunale villacortesina si è attivata, contattando «a più riprese», come riferisce essa stessa, l’autorità sanitaria competente, ovvero l’Agenzia di tutela della salute, «al fine di avere informazioni da comunicare ai cittadini pazienti del dottore, esprimendo preoccupazione per la situazione di incertezza». Risultato: ad oggi, mercoledì 19 maggio, dall’Ats non è ancora pervenuta alcuna indicazione sul destino dell’ambulatorio che resterà presto scoperto e di quello che attende i pazienti già assistiti dal dottor Vignati.

«L’unica informazione trasmessa al Comune – fa sapere ancora quest’ultimo – attiene la possibilità di ricordare ai cittadini le modalità in vigore per effettuare eventualmente la scelta di un nuovo medico»: tramite il fascicolo sanitario elettronico oppure inviando una e-mail all’indirizzo scelta.revoca.legnano@asst-ovestmi.it (telefono 0331 1776739 dalle ore 11.00 alle 12.30). Appena riceverà informazioni utili, l’Amministrazione promette di comunicarle prontamente ai cittadini coinvolti tramite il sito internet del Comune.

Castanesi senza medico, la “soluzione” di Ats: ripartirli fra gli altri studi medici

villacortese medico sanità pazienti – MALPENSA24