Olgiate, commando saccheggia Seconda Strada: vigilantes messo ko con estintori

seconda strada

OLGIATE OLONA – Commando assalta Seconda Strada: il negozio di via San Giorgio devastato alle 2.02 di questa notte. Il colpo è stato preparato sin dal pomeriggio. «Sono state disboscate delle piante nel bosco proprio dietro il negozio – spiega il titolare – e questa notte sono state messe sulla strada per impedire l’accesso alla strada e al negozio da parte di vigilanza privata e forze di polizia». E infatti è andata proprio così. La zona commerciale di Olgiate è da tempo nel mirino dei ladri. Qui ci sono ditte che negli ultimi tempi hanno subito diversi furti. Sempre con le stesse modalità: piante posizionate per sbarrare l’accesso alle forze di polizia e consentire ai ladri di fuggire. Tanto che gira l’ipotesi che si tratta sempre della medesima banda.

Da mesi la zona è presa d’assalto dai ladri

Le immagini del sistema di videsorveglianza interno al negozio mostrano tutta la scena. I ladri si sono aperti un varco nelle rete del giardino vicino. Insomma sempre la stessa via, utilizzata anche per gli altri furti, tanto che la siepe che costeggia la via è praticamente piena di varchi utilizzati dai ladri per raggiungere il loro obbiettivo. Si parla di un commando: i fotogrammi mostrano diverse persone munite di caschetto con pila frontale per potersi muovere al buio che corrono all’interno del negozio. La confusione è tale da rendere impossibile quantificare l’esatto numero dei partecipanti al colpo. I malviventi conoscevano perfettamente la struttura: sono, infatti, entrati nell’intercapedine di un montacarichi e da lì, sfondando un muro, hanno avuto accesso al negozio. In pochi minuti hanno prelevato il fondo cassa e parecchie borse griffate sistemate in grossi contenitori neri identici a quelli, e il dettaglio fa il paio con le piante disboscate per bloccare la strada, usati dai giardinieri per la raccolta delle foglie. Quando l’agente della vigilanza privata è arrivato sul posto ha trovato la strada sbarrata. E’ sceso dalla macchina e si è avvicinato all’ingresso sul retro del negozio.  Il “palo” rimasto all’esterno dell’esercizio commerciale ha dato l’allarme. I complici a quel punto hanno affrontato il vigilantes con degli estintori spruzzandogli contro il violento getto di polvere e poi fuggendo con il bottino. Bottino che è ancora in fase di quantificazione. Ingenti i danni: i ladri hanno anche sfondato la porta di un bagno cercando un varco per la fuga e provato a uscire da una finestra raggiungendola con una scala.

 

olgiate furto seconda strada – MALPENSA24