Ospedale unico Busto-Gallarate, è scontro al Pirellone. Ma avrà i medici universitari

consiglio regionale sussidi disabili

MILANO – Nuovo ospedale di Busto-Gallarate, bocciata la mozione dei consiglieri regionali varesini di opposizione. La maggioranza di centrodestra con un blitz ottiene il via libera ai medici universitari per il polo ospedaliero unico, un emendamento proposto dal leghista Emanuele Monti. Ed è polemica: «Nascondono la testa sotto la sabbia» l’accusa di Luca Ferrazzi, Samuele Astuti e Giuseppe Licata. «Solo strumentalizzazione, dopo le fake news» ribatte Monti.

Il voto

L’ennesimo dibattito al Pirellone sull’ospedale unico di Busto-Gallarate si conclude con una votazione per parti separate. Con il risultato che la mozione Ferrazzi-Astuti-Licata – che metteva per iscritto una serie di impegni con il territorio in vista del Nuovo ospedale – è stata respinta dalla maggioranza di centrodestra (premessa inclusa), mentre è stato approvato all’unanimità l’emendamento Monti, che propone di «potenziare la Rete Formativa universitaria per il Nuovo ospedale Busto-Gallarate, ottenendo così ancor più medici di alto profilo sul territorio». Tra gli interventi in aula, anche quello dell’assessore al welfare Guido Bertolaso, che ha elogiato l’attivismo della nuova direzione generale di Asst Valle Olona e che domani, 19 giugno, sarà sul territorio a Cassano Magnago e Ferno, e quello dell’ex assessore Giulio Gallera che ha imputato al territorio le lungaggini nell’iter del nuovo ospedale che avrebbe potuto già essere realizzato.

La polemica

«Un successo ottenuto sulle ceneri di una mozione che invece chiedeva strumentalmente chiarimenti sull’Accordo di programma della struttura sanitaria» sostiene il consigliere regionale della Lega Emanuele Monti, membro della Commissione Sanità. «Da tempo dalla Sinistra arrivano solo fake news volte evidentemente ad ottenere un discutibile risultato politico sul territorio: prima il consigliere Astuti del PD ha sventolato la falsa notizia della mancanza di fondi per l’Ospedale Nuovo, sconfessato da una Delibera della Giunta Regionale che invece ha stanziato per intero cospicui fondi per l’Ospedale; ora si è messo il consigliere Ferrazzi di Lombardia Migliore che, non avendo trovato spazio in audizione al Pirellone cercando di fare asse con il Comitato dell’Ospedale di Gallarate, ha sottoposto all’Aula una mozione ridondante che riprende attività che Regione Lombardia sta già attuando, dopo aver accolto le richieste dei cittadini. Evidentemente finora ha fatto come lo struzzo, ha tenuto la testa sotto la sabbia».

Struzzi contro struzzi

Un’accusa, questa, che praticamente in simultanea veniva rivolta anche dalla controparte, ovvero i consiglieri regionali Luca Daniel Ferrazzi (Lombardia Migliore), Samuele Astuti (Partito Democratico) e Giuseppe Licata (Azione – Italia Viva – Renew Europe), primi firmatari del documento bocciato in aula consiliare. «Un atteggiamento vergognoso e incomprensibile di chi nasconde, come gli struzzi, la testa sotto la sabbia, ignorando le preoccupazioni che tantissimi cittadini hanno manifestato e che dopo il voto di oggi sicuramente non si placheranno». Eppure la mozione, sostengono i consiglieri varesini, «chiedeva semplicemente di mettere nero su bianco quegli impegni sbandierati, soprattutto in campagna elettorale, in merito al mantenimento di significative funzioni sanitarie territoriali sulle aree che attualmente ospitano gli ospedali di Busto e di Gallarate». Basiti i tre consiglieri. «Insisteremo e monitoreremo» promette Ferrazzi, che accusa la maggioranza di «buttarla in caciara». Gli fanno eco Astuti: «Mancano sei anni e continuiamo ad assistere al depotenziamento dei servizi. Siamo preoccupati». E Licata: «Imbarazzante presa di posizione della maggioranza, che non ha il coraggio di mettere per iscritto cose che, almeno a parole, dice di voler fare».

La Regione conferma i 440 milioni di euro per l’ospedale unico Busto-Gallarate

busto arsizio gallarate nuovo ospedale – MALPENSA24