Ribaltone a Castano Primo: Colombo batte i due candidati di centrosinistra

castanoprimo elezioni centrodestra sindaco colombo

CASTANO PRIMO – Ribaltone consumato a Castano Primo dopo una campagna elettorale nelle file del centrosinistra all’insegna delle «pugnalate alle spalle»: parola di Carola Bonalli, erede designata del sindaco uscente Giuseppe Pignatiello, “bruciata” dal candidato di centrodestra, il consigliere comunale uscente Roberto Colombo (nella foto), che ha battuto sia lei che l’altro candidato uscito dalla spaccatura in seno alla maggioranza uscente, l’ex assessore Alessandro Landini. Entra nel nuovo consiglio il quarto e ultimo candidato sindaco, il civico Federico Cerruto, addirittura con due seggi, uno in più di Insieme Progettando Castano che sosteneva la Bonalli.

Questi i risultati definitivi (9 sezioni su 9): Roberto Colombo (Castano di Centrodestra) 2.138 voti, pari al 39,8%; Alessandro Landini (Che bella Castano) 1.134 voti, 21,1%; Federico Cerruto (AttivaMente) 1.121 voti, 20,9%; Carola Bonalli (Insieme Progettando Castano) 977 voti, 18,2%.

Pignatiello: «Lascio ad altri la politica fatta di liti»

Il primo a commentare il risultato è stato sui social Pignatiello. «Credo che Carola sarebbe stata un degno sindaco per la nostra città, ma la scelta dei cittadini è sovrana – ha scritto in un post sul suo profilo – Ci impegneremo nei prossimi cinque anni per stare vicino alla comunità tutta, per raccontare quello che succede e per provare a far sì che i cittadini siano davvero parte attiva. Ci sono tanti lavori in itinere e tanti finanziamenti da gestire al meglio. Le cattiverie, la pochezza di qualcuno, la voglia di puntare il dito la lascio a chi pensa che la politica si risolva in uno scontro personale. Io penso alla mia città con uno sguardo un po’ più in là. A volte serve perdere per assaporare meglio la vittoria e noi torneremo più vincenti di prima». 

castanoprimo elezioni centrodestra sindaco – MALPENSA24