Gallarate, il Teatro del Popolo riparte da Stefano Chiodaroli

teatro popolo gallarate

GALLARATE – La “bomboniera” dei teatri cittadini, quello più aperto ad ogni tipo di pubblico come già nel nome suggerisce, il Teatro del Popolo è pronto per la sua nuova stagione: i dettagli sono stati presentati oggi 31 ottobre. Una novità su tutte, la gestione, vinta da Melarido giudicata particolarmente convincente per le sue proposte, che mirano a portare tutti, ma proprio tutti, a teatro.

Prosa, cabaret e musica

Frequentato da sempre dalle scuole, aperto a bambini e famiglie, la programmazione proposta da Melarido ha, secondo Isabella Peroni, assessore alla Cultura, «colto la vocazione del Teatro del Popolo, scegliendo di seguire la strada della varietà di proposte per permettere a tutti di approcciarvisi, anche grazie a delle tariffe davvero accessibili». Melarido è alla sua prima gestione del Teatro del Popolo, pur non essendo nuova per il pubblico gallaratese che lo ha visto “operare” invece al Condominio. Quattro le tipologie di spettacoli che si alterneranno da qui al prossimo aprile. Ci sarà la prosa, con proposte differenziate rispetto al Condominio, appunto, con quattro spettacoli di cui alcuni grandi classici, da “Divorzio all’italiana” a “Andy e Norman”. Per la musica, cinque scelte insolite, volte a portare in città generi diversi, dal jazz alla musica popolare e al folk irlandese: la formula sarà quella dell’aperitivo in musica con lo spettacolo domenicale preceduto da un aperitivo proprio a teatro. Il cabaret: quattro serate con l’intento di mostrare quanto più vivo sia il linguaggio comico se visto a teatro e non in televisione. Tra i nomi scelti, Stefano Chiodaroli, oggi presente in conferenza stampa, che porterà a Gallarate il suo personaggio del panettiere con “Sono rimasti solo i grissini”, che compie vent’anni. «Una stagione con cui vogliamo mettere alla prova il pubblico del Teatro del Popolo» spiega Marco Negri di Melarido: «qui siamo dei neofiti, questo sarà per noi un anno pilota». Sicuramente invitanti sono le tariffe più che mai popolari, con particolari convenzioni riservate alle associazioni, con cui c’è, nei prossimi mesi, l’intenzione di creare una rassegna teatrale “a chilometro zero” portando in scena le compagnie del territorio.

Attenzione per i più piccoli

Tutta una parte della prossima stagione del Teatro del Popolo è poi orientata a portare a teatro i bambini con le loro famiglie. Innanzitutto con gli spettacoli: con il format di “Favole a merenda”, cinque spettacoli per bambini e famiglie proposti di domenica pomeriggio: si parte il prossimo 11 novembre. Ma il teatro è anche formazione: parte integrante della proposta sono dunque i corsi di recitazione a cura di “Teatrando”, scuola dall’esperienza trentennale che vuole mostrare i benefici della recitazione non solo ai bambini ma anche agli adulti. Un’offerta ricchissima, dunque, che si inserisce nella proposta culturale gallaratese ponendosi come un’alternativa sicuramente da considerare: i dettagli su spettacoli, prezzi dei biglietti e abbonamenti (acquistabili nella libreria Biblos, alla biglietteria del Teatro Condominio, sul sito del teatro e sull’e-commerce www.melaridostore) sono tutti consultabili sul sito www.teatrodelpopologallarate.com.

teatro popolo gallarate – MALPENSA24