Sanità, a Parabiago in 1.200 “orfani” del medico di base: FdI all’attacco

parabiago medico base sanità fdi

PARABIAGO – Milleduecento cittadini senza medico di base a Parabiago. Sono gli ex pazienti della dottoressa Cinzia Morea, che lo scorso 11 novembre ha cessato la propria attività professionale. Da allora, 1.200 parabiaghesi, fra i quali anziani e disabili, sono alla ricerca di un nuovo medico di base. A denunciate la situazione è il Circolo territoriale di Fratelli d’Italia, che dà una interpretazione politica a quanto accaduto, facendo riferimento alle restrizioni in vigore per quanti intendono intraprendere la carriera di medico.

Polito: «Colpa del numero chiuso all’università voluto da sinistra e M5S»

«I colpevoli di questa emergenza – denuncia Giuliano Polito, membro dell’esecutivo nazionale di Gioventù Nazionale – che non è solo parabiaghese ma nazionale, sono i governi di sinistra degli ultimi dieci anni: a causa del numero chiuso, l’università forma un numero di medici insufficiente a sostituire quelli a fine carriera. Così il Sistema sanitario nazionale, che nonostante PD e M5S è un’eccellenza mondiale, perde risorse umane. Oggi – aggiunge Polito – FdI Parabiago è a fianco dei nostri 1.200 concittadini senza assistenza medica primaria. Siamo pronti a portare avanti questa battaglia, la loro battaglia, in tutte le sedi».

parabiago medico base sanità fdi – MALPENSA24