Saronno, Monti (Lega) in difesa di Fagioli. «Solo lui ha una visione per l’ospedale»

saronno ospedale

SARONNO – «E’ Fagioli l’unico candidato ad avere una visione strategica per il futuro dell’ospedale», con queste parole il consigliere regionale leghista, nonché presidente della Commissione Sanità e Politiche sociali, Emanuele Monti, afferma il suo sostegno al sindaco uscente di Saronno, Alessandro Fagioli.

Airoldi strumentalizza l’ospedale

«Airoldi pensa di risolvere i problemi relativi all’ospedale a colpi di accuse strumentali», esordisce Monti, riferendosi alle dichiarazioni del candidato sindaco del centrosinistra, Augusto Airoldi e della lista civica Obiettivo Saronno riguardo l’ospedale cittadino. «Non voglio entrare nella diatriba elettorale pre-ballottaggio, tuttavia constato che Airoldi strumentalizza le preoccupazioni del Comitato per la difesa dell’Ospedale, al quale va il mio plauso per la raccolta fondi a favore dell’innovazione tecnologica e strumentale del presidio ospedaliero. Lo scopo di Airoldi è però solo recuperare consenso sia dai componenti del Comitato stesso,sia da quanti hanno a cuore la struttura. Con appelli e lamentele senza senso, che di certo non offrono una soluzione pragmatica», attacca Monti.

Grazie a Fagioli 23 mila euro dalla Regione

Che loda invece l’attuale amministrazione Fagioli. «Hanno lavorato a difesa della struttura sanitaria con serietà e visione strategica. E se il personale è stato ridotto, la colpa è delle leggi dei governi di centrosinistra che si sono succeduti negli ultimi anni e che hanno tagliato i budget alle regioni». Secondo Monti, quindi è Fagioli l’uomo giusto per difendere gli interessi dell’ospedale di Saronno. «Nel 2019, infatti, durante l’assemblea pubblica alla quale ho partecipato, proposi al Comitato l’istituzione di un tavolo di coordinamento tra Ats Insubria, Asst Valle Olona e sindaci del territorio. Grazie al ruolo guida di Fagioli, si è instaurato uno scambio proficuo di progettualità fra tutte le istituzioni e i 23 milioni di euro messi recentemente a disposizione da Regione Lombardia ne sono un esempio pratico».

Un impegno, quello di Fagioli, che si estende anche oltre i confini amministrativi dell’Asst Valle Olona, verso l’ospedale di Garbagnate Milanese, il Sacco di Milano, Como, e quello di Rho. « In questo modo, si supera quella logica campanilistica, ormai desueta, che contrappone Busto Arsizio a Saronno e si mettono al centro dell’attenzione i bisogni sanitari ed epidemiologici della popolazione», dice Monti.

Il consigliere conclude infine auspicandosi che il centrosinistra «abbandoni la strumentalizzazione della struttura sanitaria come slogan demagogico. Anche perché è grazie alle iniziative di coordinamento di Fagioli che il territorio saronnese ha potuto beneficiare di fatti concreti».

A Saronno i big pareggiano: Fagioli e Airoldi al ballottaggio. Decidono le civiche

saronno monti fagioli ospedale – MALPENSA24