Somma, aumenta la raccolta differenziata e diminuisce la tassa rifiuti

somma raccolta differenziata

SOMMA LOMBARDO – Nel 2015, primo anno dell’amministrazione Bellaria, la percentuale di raccolta differenziata a Somma Lombardo era al 60 per cento (63 se si esclude Malpensa). Al 31 marzo del 2017 si assestava a quota 75.80, ora è a quota 77.6, con un residuo secco pro capite annuo pari a 59.5 chilogrammi. Numeri lusinghieri che hanno consentito all’amministrazione comunale di vincere il Premio Riciclone di Legambiente, piazzandosi al diciassettesimo posto nella classifica generale della provincia di Varese, al secondo tra i Comuni con più di 15mila abitanti.

somma raccolta differenziata

Il sacco col microchip

Decisiva per ottenere questo risultato, secondo l’assessore all’Ecologia Edoardo Piantanida Chiesa, è stata la scelta di rientrare nella Convenzione con Sesto Calende, forse la prima importante decisione che ha dovuto compiere il centrosinistra nel 2015 subito dopo la vittoria elettorale. Un ulteriore svolta si è avuta il primo gennaio 2017: da quel momento per lo smaltimento della indifferenziata i sommesi possono esporre in strada soltanto il sacco grigio, quello con il microchip. I nuovi sacchi del secco sono dotati di Rfid (Radio frequency identification), un sistema elettronico che associa un codice a ciascuna utenza, in modo tale da conoscere con esattezza quanti rifiuti vengono prodotti da ogni singola famiglia.

Meno tasse ma non ancora puntuali

Si tratta di un’innovazione che ha consentito di inserire nel bilancio 2018 la diminuzione dell’8 per cento della tassa rifiuti, considerata dal Pd e dagli alleati come uno dei più grandi successi del mandato in corso. Si tratta di un’innovazione che dovrebbe portare anche all’introduzione della tariffa puntuale, ovvero ciascun utente dovrebbe pagare effettivamente per quanti rifiuti produce e non per le dimensioni della propria abitazione. Al momento, però, è un progetto ancora in fase di studio embrionale.

somma raccolta differenziata – MALPENSA24