Varese, Coronavirus: slitta di 30 giorni il rilascio dei permessi di soggiorno

questura

VARESE – Su disposizione della direzione centrale immigrazione del ministero dell’Interno, al fine di dare attuazione alle misure straordinarie introdotte con il decreto firmato dal premier Giuseppe Conte, connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19, è stata disposta la chiusura temporanea al pubblico degli sportelli dedicati alla ricezione delle prime istanze e delle istanze di rinnovo dei permessi di soggiorno, nonché alla consegna dei permessi di soggiorno.

Termini sospesi per 30 giorni

Ciò vale per gli sportelli della Questura di Varese, dei commissariati di Busto Arsizio e di Gallarate, del settore Polizia di Frontiera di Luino. Tutti gli appuntamenti già fissati sono stati fatti slittare di 30 giorni; l’utenza è stata avvisata con l’invio di un Sms o di raccomandata. Si ricorda che decreto ha sospeso per trenta giorni i termini di legge previsti per gli stranieri per presentare le istanze di permesso di soggiorno. Si ribadisce che l’Ufficio Immigrazione, pur essendo chiuso al pubblico, prosegue la propria attività, in particolare quella volta all’espulsione degli stranieri irregolari e quella connessa alla ricezione della manifestazione di volontà di richiedere protezione internazionale.

varese coronavirus permessi soggiorno – MALPENSA24