Villa Cortese piange suor Giulia, stroncata dal virus nella sua missione in Africa

villacortese missionaria suor giulia coronavirus

VILLA CORTESE – Le campane sono suonate a lutto a metà mattina di oggi, sabato 16 maggio, quando la notizia è giunta in paese dal cuore dell’Africa. Annunciavano la morte di suor Giulia Gazzardi (nella foto a fianco), missionaria villacortesina in Burundi. Conosciuta e villacortese missionaria suor giulia coronavirusammirata per la sua opera, suor Giulia si è spenta la scorsa notte a causa del coronavirus. «Non trovo miglior commento – ha detto don Maurizio Toia, parroco della Parrocchia San Vittore Martire di Villa Cortese – che nel Vangelo: “Nessuno ha amore più grande di chi dà la vita per i suoi amici”. Grazie, suor Giulia, per il dono totale di te alla tua gente».

In dicembre l’apertura del “suo” asilo

Nata 66 anni fa, suor Giulia aveva contribuito all’apertura di un asilo per bambini presso la comunità di Rusamaza lo scorso dicembre. La sua realizzazione era stata resa possibile grazie alla generosità dei concittadini e alle numerose iniziative delle associazioni locali nell’ambito del Progetto solidarietà della Consulta associazioni, attraverso cui erano stati raccolti i 7.000 euro necessari. L’asilo è stato dedicato alla “Signora Angela” ovvero Angela Vailati, storica ostetrica di Villa Cortese che ha “fatto nascere” generazioni di villacortesini dalla fine degli anni Cinquanta fino al 1986. Il progetto era stato coordinato dall’associazione VISPE (Volontari italiani solidarietà Paesi emergenti), a cui collaborano alcuni cittadini del paese.

Gruppo missionario in preghiera

In serata il gruppo missionario locale si è unito in preghiera nella recita del Rosario di Lourdes, in memoria di suor Giulia e di tutti i defunti colpiti dal virus.

villacortese missionaria suor giulia coronavirus – MALPENSA24