Chi vuole la pista di Bmx di Besnate? Aperto il bando per la gestione

besnate bando gestione pista bmx

BESNATE – La pista Bmx di via Vittorio Veneto a Besnate è alla ricerca di un gestore. E sarà il nuovo bando indetto dal Comune a stabilire chi si aggiudicherà il circuito per le evoluzioni con i due ruote a pedali. Si tratta di un impianto di proprietà comunale che «non ha una rilevanza economica», si legge nella delibera approvata dalla giunta del sindaco Giovanni Corbo. «Pertanto i soggetti affidatari non dovranno nemmeno dimostrare di possedere i requisiti imprenditoriali tecnici necessari». La durata della concessione è prevista per due anni, «salva la possibilità di proroga per un periodo pari alla durata originaria».

L’impianto Bmx

Si parla di un’area di circa 5mila metri quadrati, dotato di pista di Bmx regolamentare, comprensiva di cancelletto di partenza, e di un circuito di servizio in asfalto perimetrale al percorso. La struttura è dotata di un locale situato nell’atrio della palestra polisportiva comunale di via Veneto e di uno per gli impianti sotto la pista di Bmx. Non solo: sono presenti anche gli spogliatoi all’interno dell’edificio, «a condizione di non recare intralcio e di non pregiudicare le attività che si svolgono», precisa il documento. Non manca un’area a verde, «di pertinenza degli impianti all’interno del perimetro identificato».

besnate bando gestione pista bmx

Chi può partecipare e gli obblighi

La possibilità di aggiudicarsi l’impianto di freestyle è aperto a tutte le «società e associazioni sportive dilettantistiche, oltre agli enti di promozione sportiva, alle discipline sportive associate e alle federazioni sportive nazionali, i cui statuti o atti costitutivi siano redatti nella forma dell’atto pubblico o della scrittura privata autenticata o registrata, in attività da almeno un anno dalla data di pubblicazione del bando», specifica il testo. Con alcune regole precise. Intanto chi avrà in gestione il circuito e le strutture annesse dovrà «metterlo a disposizione anche alla libera utenza, in fasce orarie predeterminate, con l’applicazione delle tariffe e secondo il progetto di offerta presentato in sede di gara». Inoltre, dovrà prendersi carico di «tutte le spese necessarie», oltre ai «costi relativi alle forniture energetiche e a ogni tipo di utenza». Così come sarà di interesse esclusiva del privato «ogni responsabilità connessa e dipendente dall’uso e dalla gestione dell’impianto sportivo, nonché dallo svolgimento delle attività».

Come fare domanda

Le domande, sottoscritte da un legale, dovranno essere presentate in carta semplice e corredate della documentazione prevista. Le richieste e le relative offerte dovranno essere consegnate, in plico sigillato e raccomandato al Protocollo del Comune, tassativamente entro le ore 12 del 9 luglio. L’indicazione da proporre è “Selezione pubblica per l’assegnazione della concessione d’uso dell’impianto sportivo pista Bmx di via Vittorio Veneto” e «dovrà includere 3 buste sigillate contenenti la domanda di partecipazione e la documentazione che prova il possesso dei requisiti, la proposta di gestione pluriennale e l’offerta economica». La valutazione sarà effettuata da un’apposita Commissione costituita da tre membri interni all’amministrazione, in seduta pubblica il 19 luglio alle 11 in municipio. Ulteriori dettagli sono disponibili sul sito istituzionale.

Dalla Casa delle culture all’area spettacoli: 4 milioni di euro per rilanciare Besnate

besnate bando gestione pista bmx – MALPENSA24