Besnate, lavori senza fine sul ponte dell’autostrada. «Antonelli dia risposte»

ponte corbo besnate

BESNATE – Cantiere avviato a metà dello scorso settembre, ma la fine dei lavori pare non vedersi: la viabilità a senso unico alternato sul ponte dell’autostrada sulla sp 26 (la via per Gallarate) a Besnate, causa non pochi disagi agli automobilisti. I lavori sono in carico alla Provincia, a cui più volte il sindaco Giovanni Corbo si è rivolto per avere informazioni. E anche il gruppo dei Civici e Democratici ha presentato, nei giorni scorsi, un’interrogazione scritta al presidente Antonelli proprio per ottenere risposte precise sul cronoprogramma, ad oggi non rispettato.

Disagi in ora di punta

«Mi trovo in difficoltà con i miei cittadini che giustamente sono spazientiti dai disagi che il cantiere sta creando – commenta Corbo – vorrei avere delle risposte, dopo essermi più volte rivolto all’amministrazione provinciale, senza riuscire ad avere dei dati precisi sull’avanzamento dei lavori e la fine prevista». Il cantiere sul cavalcavia autostradale, di competenza della Provincia ma che ricade sul comune di Besnate, è stato aperto infatti lo scorso 6 settembre: il progetto prevede la riqualifica delle barriere metalliche del ponte con una riduzione della piattaforma stradale e la realizzazione di un percorso pedonale. Per consentire i lavori è stato installato un impianto semaforico che istituisce il senso unico alternato: la nuova circolazione dei veicoli crea inevitabilmente lunghe code in sia verso Gallarate che nel senso opposto, specialmente in ora di punta.

Cronoprogramma non rispettato

Ciò che spazientisce ancor più i cittadini è probabilmente la sconosciuta data di fine del cantiere, fissata inizialmente al 19 ottobre. Proprio di questo chiede conto l’interrogazione del gruppo dei Civici e Democratici che al presidente Antonelli si è rivolto per conoscere lo stato di avanzamento dei lavori in virtù «del disatteso cronoprogramma dei lavori, considerato anche che il temporaneo senso unico alternato crea non pochi disagi alla popolazione»; in più si chiedono informazioni sul percorso pedonale da realizzare a lato della piattaforma stradale, così come richiesto dal Comune di Besnate. Conclude Corbo: «L’auspicio è quello di avere informazioni al più presto da Antonelli. Confido nel rapporto tra istituzioni. Ma anche i cittadini meritano risposte».

ponte corbo besnate – MALPENSA24