Buoni spesa già richiedibili a Canegrate: domande da presentare entro il 15 aprile

magnago buonispesa colletta alimentare

CANEGRATE – Mentre alcune Amministrazioni comunali dell’Alto Milanese attendono di sottoscrivere un documento comune per procedere alla redistribuzione dei contributi governativi fra i cittadini bisognosi, il Comune di Canegrate annuncia che da oggi, mercoledì 1° aprile, è possibile chiedere i “buoni spesa”. Il modulo per la richiesta si può scaricare dalla pagina Facebook e dal sito del Comune in formato rtf (per chi vuole compilarlo direttamente) o in pdf (per chi vuole stamparlo e compilarlo a mano). Chi non ha possibilità di accedere a internet può ritirare il modulo cartaceo in municipio, tutte le mattine da lunedì a venerdì dalle ore 10.00 alle 12.00. Il modulo dovrà essere inviato entro il 15 aprile all’indirizzo email sociali@comune.canegrate.mi.it o consegnato in busta chiusa all’ingresso del municipio negli orari indicati. Per informazioni: tel. da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 12.00 ai numeri 0331 463867/76.

Acquisti nei negozi convenzionati non prima di sabato 4

I buoni potranno essere spesi nei seguenti esercizi commerciali: supermercati Il Gigante (via Magenta angolo via Rovigo), LIDL (via F.lli Bandiera 72), SIGMA (via Garibaldi 2) e TIGROS (via Manzoni 88) e negozi Il fornaio di Montalbano (piazza Matteotti), panificio pasticceria Monti (via Garibaldi 93) e panetteria Millevoglie (via Toti 76). I supermercati devono completare le procedure per la stampa e registrazione dei buoni; i servizi sociali hanno bisogno di tre giorni per esaminare le prime domande. Pertanto, gli acquisti di alimentari potranno iniziare non prima di sabato 4 aprile.

Distribuite più di 6.000 mascherine

Grazie alla solidarietà attiva di cittadini meritevoli e all’impegno di alcune associazioni, il Comune ha supplito alla mancanza di dispositivi di protezione, distribuendo più di 6.000 mascherine, ma conferma di non volere, né poter procedere a una distribuzione massiva di dispositivi non omologati. I cittadini che ne sono sprovvisti, ne hanno necessità e non possono procurarsele autonomamente possono richiedere le mascherine telefonando ai numeri sopra indicati o scrivere allo stesso indirizzo email. Si tratta di mascherine in tessuto lavabili (e da lavare prima del primo utilizzo) che non offrono una protezione professionale; il servizio di consegna (tante mascherine quanti sono i componenti del nucleo familiare richiedente) sarà effettuato dalla Protezione Civile.

Il punto dell’emergenza a San Giorgio

Anche l’ultimo aggiornamento fa ben sperare per i prossimi giorni sulla situazione a San Giorgio su Legnano. Attualmente 4 cittadini sono ricoverati in ospedale, 2 al proprio domicilio, 2 sono stati dimessi e sono a casa, 1 è ricoverato in una struttura pubblica, 2 sono deceduti, 16 hanno terminato la quarantena senza problemi particolari e 9 sono ancora in quarantena obbligatoria al domicilio. Il Comune informa che sta predisponendo la documentazione necessaria per richiedere il contributo del governo per i generi di prima necessità: entro domani, giovedì, dovrebbe essere disponibile il modulo da compilare. Con la collaborazione della Protezione Civile sono state distribuite altre 400 mascherine lavabili non omologate in tutti i negozi aperti, tranne le farmacie e la Posta. Oggi ALA ha terminato la sanificazione di tutte le strade, da sabato ricomincerà la pulizia meccanizzata consueta; fra due settimane l’Amministrazione valuterà se riprendere l’operazione. Domani, giovedì 2, dalle ore 7:00 ALA farà una pulizia accurata dei luoghi più frequentati o dove stazionano le persone fuori da negozi.

canegrate buoni spesa mascherine sangiorgiosulegnano – MALPENSA24