Al concerto di Capodanno di Busto il sindaco Antonelli invoca per il 2020 «un anno bellissimo»

rbsh

BUSTO ARSIZIO – Concerto di Capodanno da tutto esaurito e da applausi al teatro Sociale, oggi primo gennaio 2020. L’orchestra Microkosmos diretta dal Maestro bustocco Fabio Gallazzi offre un grande spettacolo e il sindaco Emanuele Antonelli invoca «un anno bellissimo» per Busto Arsizio. Auguri anche alla sua amministrazione: «Si lavora tanto, con tanto impegno».

Il saluto del sindaco Antonelli

Il “tutto esaurito” per il Concerto di Capodanno della Città di Busto Arsizio non è una novità, ma la presenza del sindaco Emanuele Antonelli invece sì. In assoluto la prima volta da quando è sindaco. Così, al termine dell’applauditissima esibizione dell’orchestra Microkosmos, Antonelli ha potuto fare gli auguri alla Città per il 2020. «Anno bisestile, si dice sia funesto, ma io dico di no, non preoccupatevi – le parole del sindaco – la fortuna dipende dai nostri comportamenti: applichiamoci affinché il 2020 sia un anno bellissimo». Richiamando, forse inconsapevolmente, un’espressione usata un anno fa dal premier Giuseppe Conte e poi divenuta spesso oggetto di derisioni e critiche. Il sindaco rivolge un augurio particolare alla sua amministrazione, rappresentata in prima fila da diversi assessori e consiglieri. «Si lavora tanto – ha detto Antonelli – non sempre si fanno le cose giuste, spesso sbagliamo, ma gli amministratori che sono qui con me ci mettono tanto impegno, perché amano la nostra città. Un impegno doveroso, perché Busto Arsizio è una bellissima città».

Il concerto

L’orchestra Microkosmos diretta dal Maestro Fabio Gallazzi è ormai una certezza del Primo dell’Anno a Busto Arsizio. E anche quest’anno ha interpretato con grande energia con le più celebri arie di Strauss, dal Valzer dell’Imperatore alla Marcia di Radetzky, come nel più celebre concerto di Vienna. Sul palco anche tanti giovani orchestrali, che hanno seguito il percorso di formazione proposto dalla Naams, Nuova Accademia di Arti Musica e Spettacolo, che ha accompagnato le prove del concerto. E la performance di Microkosmos, presentata da Danilo Lamperti e con la soprano Laura Rapizza ad accompagnare l’orchestra, ha suscitato grandi applausi e consensi dal pubblico del teatro Sociale.

I commenti

«Un bel concerto, davvero – sottolinea l’assessore ai grandi eventi Paola Magugliani, regista dell’iniziativa – la risposta dei bustocchi è sempre ottima, la gente ha voglia di uscire e di partecipare quando si fanno proposte di grande qualità, come quella dell’orchestra del Maestro Fabio Gallazzi, che sa rinnovarsi ogni anno. E ci tengo a sottolineare un aspetto, il coinvolgimento dei giovani, che è emblematico di un lavoro dell’amministrazione che dura tutto l’anno». Anche la vicesindaco e assessore alla cultura Manuela Maffioli è entusiasta: «Cominciare il 2020 con un concerto è un omaggio alla tradizione, ma anche un auspicio per il Nuovo Anno che si apre. Un anno in cui, ci auguriamo, la cultura sia sempre più protagonista. Come anche l’intensissimo 2019 ha dimostrato».

busto concerto capodanno sociale antonelli – MALPENSA24